l'organo della collegiata di Arona foto presa da www.sonataorgani.it

Il 2019 è l’anno del 14° Festival Organistico Internazionale Arona, la kermesse che porta sul lago Maggiore i migliori organisti del mondo.

Dal 15 giugno al 6 luglio 2019 L’Associazione culturale “Sonata Organi” organizzerà il 14° Festival Organistico Internazionale.

Vario e articolato il calendario del Festival, numerosi gli artisti che si esibiranno nel corso della quattordicesima edizione del Festival Organistico Internazionale. La direzione artistica è affidata, come da tradizione, al maestro Christian Tarabbia.

Dopo alcuni anni interamente dedicati alla letteratura organistica, l’edizione 2019 prenderà il via con un concerto strumentale presso la chiesa dei Santi Martiri (San Graziano) tenuto dall’ensemble barocco “Armoniosa” dal titolo “Follie, stravaganze e altre invenzioni”. Al concerto di apertura seguiranno tre appuntamenti organistici tenuti da concertisti di livello internazionale provenienti da Belgio, Germania e Spagna.

I concerti ad ingresso gratuito si terranno alle 21.15 e come ormai da consuetudine, saranno distribuite gratuitamente le guide all’ascolto scritte da Marino Mora che aiuteranno il pubblico a seguire lo sviluppo del concerto fornendo anche notizie e curiosità sugli autori e sulle musiche eseguite.

Il Programma del 14° Festival Organistico Internazionale di Arona

Sabato 15 giugno ore 21.15, Chiesa dei Santi Martiri Concerto di apertura con l’ensemble strumentale “Armoniosa”

Sabato 22 giugno ore 21.15, Collegiata di Santa Maria Concerto con l’organista belga Jan Van Mol

Sabato 29 giugno ore 21.15, Collegiata di Santa Maria Concerto con l’organista tedesco Hans-Jürgen Kaiser

Sabato 6 luglio ore 21.15, Collegiata di Santa Maria Concerto con l’organista spagnolo Miquel Gonzalez.

Protagonista? L’organo della Chiesa Collegiata di Santa Maria

L’organo della Collegiata di Arona è l’opera prima costruita dagli organari aronesi Bardelli, Dell’Orto e Lanzini negli anni 1984-1985.

Lo strumento, inserito in un mobile del tardo settecento, conta 39 registri distribuiti su tre tastiere e pedaliera per un totale di 2528 canne. Particolarità di spicco è l’utilizzo esclusivo di somieri a vento a borsini, interamente costruiti in mogano massiccio. Le finiture della consolle sono in noce nazionale ed ulivo, mentre le tastiere sono placcate in ebano ed avorio. La pedaliera è costruita in base ad un modello settecentesco. Il sistema trasmissivo è integralmente meccanico a tasti sospesi. Tutti i registri della famiglia dei principali sono in stagno all’80%; i registri di legno sono realizzati con essenze di pero, rovere e mogano.

L’Associazione senza scopo di lucro “Sonata Organi”

Fondata nel dicembre 2005, Sonata Organi vuole diffondere la cultura, attraverso la realizzazione di iniziative musicali, con particolare attenzione ai giovani e alla musica d’organo. Desidera valorizzare il prezioso strumento ospitato presso la chiesa di Santa Maria ad Arona e gli organi storici dislocati sul territorio novarese. L’associazione “Sonata Organi” è aperta a tutti coloro che ne condividono lo spirito e gli ideali.

PUBBLICITA\'