Padre Pio-Taormina-Sicilia-Italy - Creative Commons by gnuckx

A 50 anni dalla morte di San Pio da Pietralcina, i Volontari e le Istituzioni della Protezione Civile si ritrovano per celebrare il loro Santo Patrono.

Domenica 23 settembre a Invorio si terranno le celebrazioni dell’anniversario di San Padre Pio: si partirà dalla Cappella della Fondazione Medana. Qui alle ore 16.30 ci sarà la recita del S. Rosario per tutti gli Ammalati della Comunità.

In serata la celebrazione si sposterà in centro, sul Sagrato della Chiesa Parrocchiale dei Ss. Pietro e Paolo. Alle 20.45 il ritrovo per una preghiera e per seguire la fiaccolata verso la località Pomeola, dove si trova la Cappella di S. Pio.

Qui i presenti riceveranno la benedizione della Reliquia del Santo di Pietralcina, giunta direttamente da S. Giovanni Rotondo. Il pensiero sarà rivolto proprio al paese del Santo, dove, nello stesso momento, si vivrà l’intensa vigilia delle Celebrazioni del Santo.

Al termine, si potranno ascoltare i ricordi e le memorie del Professor Luciano Lotti, nipote del medico personale di San Padre Pio.

Vivere con tutto se stessi ciò che stai facendo

“Age quod agis” ha fatto scrivere Padre Pio sul pavimento della sacrestia a San Giovanni Rotondo. “Vivi con tutto te stesso ciò che stai facendo”, questo è idealmente anche il motto della vocazione del Volontario: immedesimarsi totalmente nel prossimo.
Il “prossimo” non deve essere visto solo nella persona fisica, ma anche l’insieme che lo circonda.

Le nostre Comunità hanno
visto crescere svariate forme di Volontariato che negli anni hanno supportato le Amministrazioni pubbliche: le Squadre AIB e i Gruppi di Protezione Civile hanno allargato i primari scopi dagli intenti che si erano prefissati alla nascita.

L’adunata di molti Volontari di Protezione Civile e dell’Antincendi Boschivi a Invorio è diventata ormai una consuetudine negli anni. Con piacere la Squadra AIB “Luigi Cerutti” organizza questo evento che vedrà coinvolti centinaia di Volontari che, con la loro presenza, ci mostreranno la devozione, sia al Santo Patrono che alla causa che li vede impegnati per la sicurezza di tutti.