600 persone hanno pranzato sul lungolago di Baveno domenica 25 settembre per solidarietà con i terremotati del Centro Italia. Ecco le foto di Amatriciamo.

Domenica 25 settembre, sul lungolago baciato dal sole, si è snodata una tavolata di oltre 600 persone, allietata dal profumo dell’ottimo sugo inventato da Amatrice e curato con maestria da un cuoco locale. Un gesto di solidarietà lungo quanto la passeggiata a lago: condiviso, partecipato, vissuto con intensità e con grande generosità. Gesto che ha portato alla raccolta di 7.773,60 euro depositati sul conto corrente bancario n°020631 presso il Banco Popolare, filiale di Baveno.

Amatriciamo tutti insieme

amatriciamo-baveno2

Dopo il terremoto in centro Italia tutti hanno pensato di raccogliere offerte a favore delle persone colpite dal sisma organizzando pranzi e cene a base di Amatriciana. Lo hanno fatto tutti, quasi una gara a dimostrare tempestività e fantasia.

Baveno è invece andata oltre, ritenendo che la vera emergenza cominci adesso, con i molteplici problemi della ricostruzione. Ed è andata oltre inventando un gesto di solidarietà condiviso e partecipato. Non è stata soltanto un’associazione o un ente privato ad organizzare la famosa “amatriciana”, ma l’intera città: Amministrazione Comunale, Parrocchie, molte delle Associazioni presenti sul territorio, Albergatori, Commercianti, tanti singoli privati.

Già il titolo della manifestazione è stato indicatore del clima e delle intenzioni degli organizzatori. “ Amatriciamo ” la dice lunga sul significato di una solidarietà che parte dall’amicizia verso chi si è trovato improvvisamente nel bisogno per trasformarsi in amore autentico. Sincero gesto di fratellanza.

Tutto questo arricchito dal lavoro comune e dalla comune volontà di tante persone, per di più avvalorato il venerdì precedente dalla proposta delle parrocchie di una veglia di preghiera e di riflessione sul senso della solidarietà e sull’importanza del non dimenticare.

Il “grazie” del Sindaco, e di tutti coloro che l’hanno affiancata in questa non facile organizzazione, si estende a quanti hanno contribuito – con offerte, lavoro, regali, semplice presenza – all’iniziativa.
La comunità bavenese ha dimostrato ancora una volta di saper collaborare insieme con generosità al di là delle singole diversità.

Il Fondo di Solidarietà di Baveno si muove per Amatrice e i territori colpiti

amatriciamo-baveno

Per chi volesse effettuare ulteriori donazioni è ancora possibile farlo effettuando un bonifico sul seguente IBAN: IT 37 V0503445160 0000000 20631 del conto n°020631 intestato al Fondo di Solidarietà di Baveno, presso il Banco Popolare, filiale di Baveno, indicando la causale “Fondo di Solidarietà – Terremoto Centro Italia.