cultural park del lago maggiore meina 5

Inaugurato l’ultimo lotto del Museo Meina, finalmente un ingresso al parco Faraggiana rinnovato. Nasce il Cultural Park del Lago Maggiore.

Venerdì 21 settembre è stato presentato al pubblico il restauro delle Serre del parco di Villa Fareggiana a Meina, l’edificio accanto all’ingresso. L’ultimazione dei lavori ha concluso il progetto Borgo IdeAle e il Cultural Park del lago Maggiore.

“Una bella avventura, un punto di arrivo e di partenza per il cantiere culturale sempre aperto: ecco il cultural park del lago Maggiore” così Gianni Dal Bello direttore della Fondazione UniversiCà gestore del parco Faraggiana di proprietà del Comune di Meina.

Il parco di Villa Faraggiana

Il parco della Villa, edificata a fine ‘800, ospita alberi secolari e piante non comuni. L’immenso parco è stato diviso in due porzioni, uno ospita la Villa Faraggiana – ormai disabitata da decenni – l’altro, di proprietà del Comune di Meina, ospita tre edifici: lo Chalet, adibito alla mostra del Museo Meina, le ex lavanderie – ora sala polifunzionale – e le Serre.

Il restauro delle Serre, in stato di abbandono da decenni, ha richiesto un investimento di 700.000 euro. I fondi sono stati coperti da un bando della Compagnia di San Paolo e da fondi interni alla Fondazione UniversiCà. “Un dono al territorio” ha commentato Dal Bello. Alla cerimonia di venerdì scorso erano presenti le autorità: i Consiglieri Regionali Domenico Rossi e Angelo Luca Bona, il Comandante dei Carabinieri di Arona, il Vicario Generale del Vescovo don Fausto Cossalter, il Presidente della Fondazione Faraggiana Prof. Eugenio Alessandro Bonzanini, il Sindaco di Meina Fabrizio Barbieri e altri sindaci e amministratori del territorio e le realtà di volontariato: Ambulanza del Vergante, Croce Rossa di Lesa, la Pro Loco Meina, la Biblioteca Candido Tara e altre.

Un momento dell’evento di inaugurazione con il concerto di una band composta da 4 saxofonisti

Mattatore dell’evento il Direttore della Fondazione L’UniversiCà Gianni Dal Bello affiancato dalla Presidente Anna Belfiore e da tutto il loro staff, regolarmente assunto e giovane al punto giusto. “Si occupano loro di tutto: dall’accoglienza alla creazione grafica e multimediale” ci dice Dal Bello.

Non solo nuove Serre, ecco il nuovo Cultural Park del Lago Maggiore

Oltre alle Serre sono stati presentati altri interventi nel Cultural Park del Lago Maggiore:
– un intervento multimediale nel parco, la mappatura della flora e le informazioni su questa attraverso QR Code scansionabili

– una nuova attrazione virtuale per bambini: un acquario interattivo installato al di sopra delle ex lavanderie in cui i bambini potranno disegnare il loro pesce e lo vedranno prender vita in una vasca proiettata.

– una nuova mascotte per il Museo: Bubo Clock. Un gufo che andrà raccontare a grandi e piccini la storia del parco e della

riconferma, viste le richieste, ancora per qualche mese del percorso interattivo Vox Horti all’interno dello chalet.

nuovi orari, resteranno le aperture nel weekend – sabato, domenica e nei festivi dalle 16 alle 19 (ultimo ingresso alle 18); solo la Serra e il parco interattivo saranno aperti anche in settimana: da martedì a venerdì dalle 10.30 alle 12.30.

Per informazioni dettagliate: www.museomeina.it

Le foto delle Serre in alcuni nostri scatti