Si intitola ” Sculture da Accarezzare – dall’Ulivo alla Pietra ” la mostra molto particolare che aprirà ad Arona. Toccare con mano l’arte è possibile…

Il vernissage della mostra è fissato per giovedì 30 marzo alle 17.30, presso il Salone Merzagora. La mostra “Sculture da Accarezzare – dall’Ulivo alla Pietra” è promossa dal Servizio CAD (Servizio Adulti Disabili) con la collaborazione di Telep Africa (realtà aronese senza scopo di lucro).

Durante la visita della mostra il visitatore sarà invitato a toccare con mano sia le creazioni di Felice Tagliaferri e Cosimo Damiano Latorre. Il primo è un artista non vedente fondatore della prima scuola di arte “Chiesa dell’Arte” diretta da uno scultore non vedente. Cosimo, invece, è scultore di opere create con legno d’ulivo.

L’evento si propone come momento culturale per avvicinare il visitatore al tema della disabilità. Una condizione da vivere non come fatto eccezionale, ma da accettare come uno dei tanti normali percorsi della vita umana.

“La mostra “ Sculture da accarezzare ” – racconta Ezia Pernice, Assistente Sociale del Comune di Arona – è la parte finale di un percorso educativo che in questi due anni abbiamo proposto ai ragazzi che frequentano il Servizio Cad; lungo questo viaggio sensoriale, il visitatore incontrerà anche le opere create dai ragazzi del Servizio Cad con la collaborazione della Maestra d’Arte Maura Capolonghi.”

La mostra sarà gratuita e visitabile tutti i giorni dal 30 marzo al 17 aprile compresi, dalle ore 09 alle ore 13 e dalle ore 14 alle ore 21.