Domenica 10 maggio si è tenuta a Colazza Arte nella Corte l’iniziativa promossa da Young Factory. Noi ci siamo stati e vi proponiamo un tour virtuale.
Arte nella Corte é un’inziativa dell’associazione culturale Young Factory di Nebbiuno. Giunta alla seconda edizione l’evento ha attratto molte persone nel piccolo comune dell’Alto Vergante. 22 artisti hanno esposto le loro opere in cortili, terrazze e piazze di Colazza. Noi abbiamo fatto un tour fotografico e ve lo proponiamo.

Abbiamo iniziato dall’inizio, ovviamente. La partenza era fissata poco dopo piazza Milano, subito dopo all’interno di un cortile erano presenti le opere di Alberto Guazzi, opere su tela dallo stile ultramoderno:

Nello slargo della Chiesa di San Bernardo, invece, le prime fotografie. Davanti al sagrato gli scatti del FotoClub Arona. Da notare alcune foto di modellini di macchine fantascientifiche riportate in contesti locali, le opere di Marco Ferrari portano Star Wars dalle nostre parti:

Dall’altro lato si potevano ammirare le fotografie di Alessandro Zonca, scattate nella capitale raccontando il rapporto tra Roma, la fede e i fedeli:

Il tour prosegue tra i campi fioriti della campagna viterbese fotografati dagli obiettivi di Wilma Barchetta e Gianmaria Pecorari:

Entrando in un minuscolo cortile si potevano ammirare le opere fotografiche in bianco e nero di Davide Marini:

Proseguendo con il percorso ci si imbatteva in una sedia segnaletica che ci portava tra i coloratissimi quadri di Tommaso Campini:

La via stretta si allargava e compariva una piazza in cui erano esposte le opere realizzate dai ragazzi dell’Associazione AGBD e gli incredibili montaggi fotografici di Giulia Bacchetta:

Scendendo in via Murera si poteva iniziare un piccolo circuito: prima artista i quadri di Silvia Curella, nudi femminili “3d” di straordinaria intensità accompagnati dalle Nonpoesie di Jordan Valley:

Scendendo ancora per la via ci siamo imbattuti in opere d’arte esposte alla natura e al vento, i quadri di Anna De Zuani:

Si è tornati alla fotografia con le foto dei viaggi di Simone Zanni e Paul Vidoli. Paul ha esposto le foto scattate nei suoi tre viaggi in Nepal, le immagini impresse per sempre di una vita quotidiana che non ci sarà più. Ci ha elencato le fotografie ai monumenti di Kathmandu che sono crollati, ci ha fatto entrare in una vita quotidiana già allora al limite e ora completamente devastata. “Non hanno più legna per bruciare i cadaveri” ci dice con un filo di voce.

Risalendo la via ci si imbatteva ancora in fotografie di viaggio, questa volta tutte al femminile. Gli scatti di Ilaria Bacchetta e Silvana Tondina sono state fatti nei loro numerosi viaggi ma anche fuori dall’uscio di casa: tra Massino Visconti e Nebbiuno, guardando fuori dalla finestra.

Scendiamo giù giù per una lunga discesa per arrivare al punto più panoramico del percorso. Un terrazzo con una vista stupenda dove l’arte e la bellezza non eran solo nelle opere di Adriana Costanzo e Renata Mariotti.

E ancora in salita per una stretta via per visitare i cortili adornati dalle opere di Angelo Della Berta, Camilla Bacchetta e Serafino Barbaglia.

L’ultima tappa del nostro tour ha visto l’incontro con Patrizia Pollato e i suoi allievi. Patrizia tiene da qualche anno corsi d’arte a Nebbiuno per grandi e piccini per informazioni pat.arte@tiscali.it.