Venerdi 28 gennaio, presso la sede di Gignese, il Corpo Musicale Mottarone ha tenuto l’annuale assemblea generale, durante la quale assieme ai soci è stato preso in esame l’operato organizzativo ed economico del 2010.

I presenti hanno approvato all’unanimità il bilancio di gestione 2010 così come quello di previsione per il nuovo 2011. Dopo il resoconto economico, il presidente Gabriele Pizzi, al suo primo anno di guida dell’associazione, ha effettuato la sua relazione morale. Diversi i punti toccati e immancabili i ringraziamenti a Egidio Bertola e Enrico Allesina, costanti punti di riferimento per l’associazione oltre che eccellenti aiuti. Il presidente Pizzi ha evidenziato inoltre che questo 2011 sarà l’anno del 35° di fondazione del Corpo Musicale Mottarone, ricordando le regole che tengono unite il gruppo e gli obiettivi principali da perseguire: dare continuità all’associazione con armonica convivenza e puntando alla crescita.

Conclusa la relazione morale, Pizzi ha dato spazio agli intervenuti per accogliere nuove proposte, consigli e idee sia da parte dei giovani alla loro prima esperienza sia dei veterani. Una nuova proposta è stata avanzata dal consiglio direttivo con l’approvazione del Maestro De Gaudenzi in materia ‘”rove musicali”. Verrà pertanto avviata da inizio febbraio una sperimentazione volta a ottimizzare l’insegnamento musicale del maestro durante le prove che sono regolarmente tenute i giovedì sera alternando prove di studio settoriali mirate a specifiche famiglie di strumenti a prove di insieme collettive. Come tutte le novità che creano delle modifiche alle abitudini attuali, il 90% dei presenti ha accolto con ottimismo la nuova proposta. Ai presenti non pienamente a favore è stata motivata la scelta tecnica che ha portato il direttivo a questa sperimentazione ed ora si attende solo i risultati che ne conseguiranno.

Un nuovo anno di intenso lavoro attende il Corpo Musicale Mottarone: a tutti loro i nostri migliori auguri per un 2011 di successi e amicizia nel buon nome della musica.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here