avis in rocck 2018

Due giorni di rock potente e puro divertimento, tre band d’eccezione e un importante messaggio da veicolare. La promozione della donazione del sangue a ritmo di musica con Avis in Rocck 2018.

Venerdì 13 e sabato 14 luglio l’Avis Arona organizza nel Parco della Rocca Borromea la sesta edizione di Avis in Rocck. Concertone ad ingresso gratuito ormai evento estivo immancabile promosso e ideato dal Gruppo Giovani Avis della comunale.

Con un programma variegato e accattivante, tre gruppi formidabili che sanno fare spettacolo si esibiranno per la prima volta sul palco di Avis in Rocck. Dai grandi successi hard rock e heavy metal di una formazione locale ai tributi di due cover band che stanno facendo storia nel panorama italiano ed europeo. 

Anche quest’anno, non solo musica, però. Presente l’immancabile gazebo: una postazione fissa con i giovani avisini pronti ad informare quanti fossero interessati a conoscere più da vicino il mondo della donazione. “Per essere sensibilizzati sull’importanza della donazione e raccogliere nuove iscrizioni, ma anche scambiare due parole, regalare gadget, insomma passare alcuni momenti di convivialità con tutti – ha sottolineato il presidente Federico BrambillaPer quanto possa essere definito giovane, “Avis in Rocck” è giunto ormai alla sesta edizione E’ il nostro evento di maggior rilievo e nonostante le difficoltà dettate soprattutto dalle nuove stringenti normative in tema di sicurezza grazie al lavoro di tutto il gruppo giovani riusciamo a proporlo, grazie al supporto del Direttivo, del patrocinio del Comune e dell’ormai consolidata collaborazione con la famiglia Liberati»

Giunto alla sesta edizione “Avis in Rocck” punta sempre in alto e conferma la voglia di musica nel sangue. Lo testimonia l’ottimo riscontro di pubblico: l’edizione 2017 ha visto superare le mille presenze e lo conferma l’impegno dei ragazzi avisini nel proporre cover band e formazioni talentuose.

I protagonisti di Avis in Rocck 2018

Venerdì 13 luglio, ore 22 “Drink Day”, Green Day Tribute
Sabato 14 luglio
ore 21 “2ndS OUT”
ore 23 “Children of the Damned”, Iron Maiden Tribute

L’opening della due giorni è affidato ai piemontesi “Drink Day”, gruppo tributo ai Green Day. Da sette anni suonano con successo, venerdì 13 luglio alle 22, calcheranno il palco aronese con la certezza di ascoltare qualità sonora e impatto dal vivo. Grinta, grande esperienza e cura maniacale nella preparazione dei pezzi e nel look rendono la band la più verosimile esperienza ad un vero concerto dei Green Day. I quattro giovani del Monferrato, dal settembre 2011 portano in scena il sound ed il look in tutta l’originalità della famosa band statunitense. Hanno suonato in tutto il Nord e Centro Italia calcando palchi importanti ed esibendosi in locali storici, con diversi concerti anche all’estero, Bucarest, Romania e Svizzera. Ad Avis in Rocck 2018 proporranno uno spettacolo a 360° con i grandi classici della famosa band punk rock come American Idiot e Basket Case, ispirandosi alla scaletta live dei loro più bei brani.
La formazione è composta da Samuele “Tommy” Tomè (chitarra e voce), Diego Caprioglio (basso e cori), Stefano Zonca (chitarra) e Dario Fiume (batteria e cori). 

Doppio spettacolo adrenalinico sabato 14 luglio con una staffetta di note e sound. Gioca in casa la band “2ndS OUT” nata cinque anni fa dalla collaborazione e dal fortunato incontro tra Lucia Elisabetta Ceruti (unica e donna e manager del gruppo) e Federico De Benedetti entrambi da sempre appassionati di musica. Insieme hanno dato vita a una famiglia allargata composta da professionisti e semi-professonisti. Una formazione composta da nove musicisti, un gruppo di lavoro “interscambiabile” che nella città del Sancarlone vedrà sul palco, alle 21, la nebbiunese Lucia Elisabetta Ceruti chitarrista ritmica, i fratelli Federico e Simone De Benedetti, rispettivamente chitarrista solista e batterista, il cantante Luca Pettinaroli e Alessandro Savoini bassista. La rock cover band del borgomanerese si è guadagnata in poco tempo con carisma e vivacità, i palchi di numerosi locali, piazze e importanti festival della Provincia. Ad “Avis in Rocck “daranno sfogo alla loro bravura e dirompente carica, caratteristica del nome che incarnano ispirato all’ambiente della box, con rock “picchiato” e duro per oltre un’ora di pura energia all’insegna dei grandi classici rock dagli anni 70 ai successi di oggi. Un viaggio nella storia della musica interpretando con entusiasmo cover di classici brani hard rock e heavy metal a canzoni più moderne: dai Pink Floyd ai Metallica, dai Deep Purple a Bon Jovi con una continuità di contaminazioni e generazioni per tutti i gusti in un crescendo di intensità e coinvolgimento. 

Classe e professionalità con i “Children Of The Damned” sabato 14 luglio alle 23 in un grande show. La longeva tribute band dei leggendari Iron Maiden, consacrata gruppo ufficiale da Paul Di’ Anno, il primo cantante degli Iron Maiden, chiuderà la sesta edizione. Sulla cresta dell’onda da 18 anni, la band che prende il nome da una famosa canzone dello storico gruppo, con musicisti provenienti da Ferrara, è composta da Carlo Micheletti (chitarra ritmica e solista), Francesco Macrì (voce), Andrea Moretti (chitarra ritmica e solista) Matteo Panzavolta (basso), Claudio Tiricanti (batteria). La passione dei cinque membri ha creato negli anni, un nutrito seguito di fans sia in ogni angolo d’Italia e davanti a migliaia di persone in tutta Europa con oltre ottocento esibizioni e partecipazioni a festival internazionali di grande prestigio. Per la prima volta si esibiscono in un evento targato Avis, pronti a regalare tutta la loro grinta al pubblico aronese in un mix di grandi successi, come “Fear of the Dark” e “Running Free”. Un repertorio che attraversa la trentennale carriera della band inglese, dai classici alle chicche, giungendo infine ai brani di recente composizione.

Arrivare all’Avis in Rocck 2018

Per il terzo anno consecutivo saranno disponibili navette gratuite per raggiungere la Rocca. Servizio attivo dalle 20 fino all’una di notte con partenza dalla stazione ferroviaria di piazza Duca d’Aosta e fermata intermedia davanti alle Marcelline di corso Repubblica. Disponibile fino ad esaurimento posti anche il parcheggio gratuito nel cortile dell’oratorio “Ca Giò” (chiusura all’1) di via don Minzoni, messo gentilmente a disposizione da don Claudio Leonardi.

Sul posto inoltre uno stand con birra e panini oltre al bar-ristoro La Corte delle Rocchette soprastante l’area concerto. A presidiare sulla buona riuscita dell’evento saranno presenti la Croce Rossa di Arona, l’AIB e Sogit.