concorso caffè chef

L’Istituto Erminio Maggia di Stresa si distingue alla terza edizione del concorso Caffè Chef di Chiavenna (So), 28 – 30 aprile 2016.

Primo premio assoluto per l’Istituto Alberghiero “Erminio Maggia” di Stresa alla terza edizione del Concorso Caffè Chef di Chiavenna (So). Concorso turistico, di sala e di cucina organizzato dall’Istituto Alberghiero Crotto Caurga di Chiavenna e dall’Azienda Brasilmoka di Villa di Tirano. E riservato agli studenti delle scuole alberghiere italiane e dei centri di formazione professionali lombardi.

Gli obiettivi del Concorso si possono leggere sul sito dedicato (http://www.caffechef.it) o sulla pagina Facebook (https://www.facebook.com/groups/440321849426964/) e sono, in estrema sintesi, quelli di promuovere l’uso del caffè in ambiti inediti: come elemento d’attrattiva turistica, in cucina, nella cucina di sala. Un percorso turistico realizzato dagli studenti sulla Valchiavenna e sul suo storico rapporto con il caffè (contrabbandato e poi lavorato in loco), lingua ufficiale l’inglese; un piatto che utilizzasse il caffè nella sua preparazione e relativo abbinamento con un vino valtellinese; un dolce alla lampada, sempre caratterizzato dal caffè.

concorso caffè chef 2016 3

L’Istituto “Erminio Maggia” di Stresa (Vb) ha partecipato con gli allievi Lorenzo Mantegazza, quarto anno di ricevimento, che si è classificato terzo grazie ad una buona padronanza linguistica ed un elegante portamento; Gianluca Brandoni, quarto anno di sala, si è classificato primo nella sua categoria grazie ad una sicura padronanza della lingua inglese e delle tecniche di sala; primo anche Matteo Piana in cucina, grazie ad un piatto originale e buono (Piccione in crosta di sale e caffè) ed ad una impeccabile professionalità già acquisita.

concorso caffè chef 2016 2

Grande soddisfazione per il risultato è stata espressa anche dal professor Riccardo Milan, responsabile dei concorsi ed accompagnatore, che ha ricordato l’impeccabile organizzazione del Concorso e la piacevole accoglienza degli studenti e del personale dell’Istituto Crotto Caurga e, perché no, la bellezza dei luoghi, della cittadina e della Valle. Non per niente meta turistica da scoprire e riscoprire.