Si è conclusa venerdì 27 giugno la prima parte dell’Estate ragazzi dell’Unità Pastorale del Vergante svoltasi presso Casa della Gioventù a Massino Visconti. Da lunedì 30 giugno, infatti, gli oltre 80 ragazzi del Grest e i loro animatori traslocheranno all’oratorio di Villa Lesa per proseguire l’avventura di PIANO TERRA. Il grande tema dell’ABITARE, che sta accompagnando la quotidianità al Grest attraverso la lettura animata e recitata de I viaggi di Gulliver – grande classico della letteratura inglese rivisitato per accompagnare i bambini in spedizione con tre amici che giungeranno su un’isola in apparenza disabitata dove faranno incontri strepitosi – aiuta a vivere l’esperienza con il giusto spirito.

Stanno infatti scoprendo che ogni nuova avventura – e tra queste c’è certamente anche il Grest – si gioca tra il timore e l’entusiasmo per ciò che è sconosciuto. Così gustano lo stupore di essere accolti, il desiderio di custodire ciò che ricevono e vengono stimolati a migliorare, costruire e valorizzare con il loro impegno l’oratorio che stanno abitando. Ma a PIANO TERRA ragazzi ed animatori custodiscono anche un preziosissimo segreto: tenere una porta sempre aperta! E’ questo il segreto dell’avventura ­– ci hanno detto venerdì scorso alcuni bambini – per avere la possibilità di fare nuovi incontri e conoscere lati nascosti e interessanti degli amici di sempre. Altri, invece, hanno sottolineato che tenere la porta aperta significa avere uno sguardo esploratore per trovare cose nuove anche in luoghi conosciuti, proprio come è successo nella caccia al tesoro giocata per le strade di Massino o nelle passeggiate a San Salvatore.

L’equipe di PIANO TERRA, al termine di questa prima parte di Grest, desidera ringraziare i volontari che hanno collaborato nella gestione delle giornate e degli spazi dell’oratorio, i comuni di Lesa e Massino Visconti che continuano a sostenere l’esperienza con i loro scuolabus, quanti hanno fornito materiale e tempo… ma soprattutto i genitori che, accompagnando i loro bimbi ogni mattina, hanno reso possibile questa avventura. Il più grande grazie va però agli animatori che mettono a disposizione gran parte del loro tempo per l’estate ragazzi e a tutti i bambini che stanno abitando PIANO TERRA. Conclude don Nur: Le lacrime di quanti ci hanno salutati venerdì, per andare in vacanza o proseguire l’estate in altri luoghi, ci fanno capire che qui hanno lasciato un pezzetto di cuore. Questo ci dice che le fatiche sono mille volte ricompensate, questo è comunità.

Ecco il programma della quarta settimana.

Programma quarta settimana GrESt

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here