Le scuole A. Manzoni di Lesa hanno ospitato la conclusione del progetto “Vergante sintonizzati” nel pomeriggio di sabato 15 dicembre.
Il progetto di quest’anno ha dato vita a un Festival dei Giovani del Vergante, svoltosi durante il mese di settembre, che ha previsto un evento di tipo aggregativo in ciascuno dei comuni coinvolti.

La giornata di sabato, invece, ha offerto nella prima parte un convegno sulle politiche giovanili moderato dal giornalista Massimo Donaddio, in cui è stata anche presentata dall’assessore di Paruzzaro Matteo Mora la pubblicazione “Pagine Giovani” che riassume i tre anni di operato della Consulta, e alcuni laboratori artistici nella seconda parte.

Ad aprire il convegno l’assessore alle Politiche Giovanili della Provincia di Novara Alessandro Canelli, che ha così commentato i progetti: “È importante fare rete, come è stato fatto in questi anni e si continua a fare sul Vergante, sia con i progetti giovani sia con il PEIV; si deve crescere insieme. Fare rete significa annullare se stessi per fare qualcosa di più grande, che faccia uscire dalle singole realtà. La Provincia anche nel 2013 finanzierà i progetti realizzati in quest’ottica, con obiettivi validi e partnership forti.”

L’assessore alle Politiche Giovanili Alberto Rollini di Invorio ha sottolineato l’importanza della corresponsabilità, anche economica, nei progetti per i giovani. “Questi ragazzi però, soprattutto i responsabili della Consulta, necessitano di un ricambio generazionale, per mantenere vivo e costante l’impegno”. “Molte fatiche, ma che hanno dato la possibilità ai giovani di crescere! Tanti ragazzi hanno imparato e hanno anche trovato lavoro grazie ai progetti di questi tre anni” aggiunge Valeria Artuso, assessore dello stesso ambito a Colazza, che continua così:” Fare rete è un’azione che coinvolge non solo i Comuni, ma anche realtà e associazioni del territorio”.

Nella seconda parte i presenti si sono divisi nei laboratori: scrittura creativa, tenuto da Stefano Tizzoni della cooperativa Elios, per imparare a scrivere con fantasia, musica, gestito dal m° Marino Mora dell’Accademia dei Laghi, per lavorare sui canti di Natale e Graffiti, con Andrea Arosio, in cui è stato realizzato un murales che rappresenta il Vergante. Al termine, un momento conviviale e la distribuzione della pubblicazione, sguardo sul passato e trampolino per le idee future.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here