da 80 anni generazioni in cordata

La Scuola Alberghiera Erminio Maggia di Stresa, la prima in Italia ad utilizzare la simulazione dell’attività alberghiera in concomitanza al corso di avviamento professionale, si appresta a festeggiare i suoi 80 anni. Ecco tutti gli eventi di ” Da 80 anni generazioni in cordata…

La manifestazione “Da 80 anni generazioni in cordata!” proseguirà fino a novembre con un fitto calendario di eventi che coinvolgerà docenti, studenti, personalità della cultura e del territorio.

Tra le date più interessanti ci sono “Le Buone Stelle”, due dinner gala fundraising curate e preparate dagli Chef stellati Antonino Cannavacciuolo di Villa Crespi di Orta San Giulio e Marco Sacco, proprietario del Ristorante Piccolo Lago di Mergozzo.
I due famosi chef saranno presenti a Stresa a proporre il proprio menù rispettivamente delle serate di beneficenza del 26 marzo e del 20 aprile.
Obbligatoria la prenotazione tramite il numero dell’Associazione HOSPES 366.7219457. I fondi raccolti saranno utilizzati per effettuare lavori di ristrutturazione dell’Istituto E. Maggia.

Ad aprile altri appuntamenti: un incontro culturale per famiglie degli alunni, il 12 aprile si terrà una camminata benefica, e il 23-24 aprile in occasione del Convegno di Ospitalità, verranno esposte a Levico Terme (Trento) le storiche tavole didattiche dell’istituto, uniche nel loro genere.

L’8 giugno, a Stresa, si terrà il “Discover Talent- JRE docenti al Maggia”, un contest creato da Jeunes Restaurateurs-Italia dedicato ai giovani.
L’11 e il 12 giugno gli studenti si sposteranno a Torino per partecipare al concorso mondiale di alta cucina “Bocuse d’Or“.

In autunno la parte conclusiva di ” Da 80 anni generazioni in cordata “. Il 21 settembre gli ex allievi si recheranno all’Istituto per parlare delle proprie esperienza post scuola; il 22 ottobre, a Pettenasco, gli allievi parteciperanno all’evento “Stelle sul Lago d’Orta” presso l’Hotel l’Approdo. A novembre ci sarà un assemblea dei Soci HOSPES e una giornata di Talk Show con banchetto di rinfresco presso il Palazzo dei Congressi di Stresa curato dagli studenti della Scuola Alberghiera.

L’Istituto Maggia: la Scuola Alberghiera di Stresa

La storia della Scuola Alberghiera di Stresa iniziò nel 1938, grazie principalmente a due figure di spicco: il professor Albano Mainardi, ideatore e direttore dell’istituto per quasi quarant’anni e al Cav. Guido Maggia, grazie ai cui finanziamenti fu costruita la sede principale della scuola.

La parola d’ordine era innovazione. Il piano formativo dell’Istituto consisteva nel non limitarsi al solo corso di formazione professionale, ma nel simulare la realtà di un albergo. Gli insegnanti si basavano sul modello delle grandi strutture ricettive stresiane, per permettere agli studenti di avere un apprendimento attivo.

Nell’anno 1942, la svolta internazionale. A Stresa si tenne, infatti, il Primo Congresso Internazionale sull’Istruzione Alberghiera. Da allora vi fu un aumento degli allievi che arrivavano da tutta Europa e che potevano soggiornare presso la pensione annessa alla sede centrale, rimasta attiva fino agli anni ’80. Ancora oggi l’Istituto Alberghiero permette ai giovani allievi di apprendere le conoscenze e le abilità per raggiungere prestigiosi traguardi lavorativi e personali.

Tra gli ex alunni più famosi si ricordano Claudio Buttafava, direttore del Savoy di Londra; Floriano Pra, che fu assessore veneto al turismo; il ristoratore Igino Santin e il cuoco di fama mondiale Alfonso laccarino. Altri nomi sono il direttore di compagnie aeree Carlo Romeggio, Alberto Gozzi, responsabile di sala e di cucina del Quirinale, Roberto Wirth, presidente e direttore dell’Hassler di Roma, e Diego Masciaga, general manager del The Waterside Inn di Bay-Londra.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here