Come ogni anno sabato 6 pomeriggio alla Casa di Riposo M.G. Taglietti di Nebbiuno si è festeggiato l’arrivo della Befana.

Presenti il presidente Don Maurizio e il consiglio di amministrazione rappresentato da Valeria Artuso, il sindaco di Nebbiuno Elis Piaterra e l’assessore Gino Attilio Timo, il Presidente della coop. V.Ita. Silvia Borroni, i parenti degli ospiti, gli operatori, i numerosi volontari e gli amici della struttura.

Il presidente Don Maurizio ha dato parola a Valeria Artuso, membro del consiglio di amministrazione, che ha sottolineato con quanta cura e amore viene gestita la piccola Casa di Riposo del paese. Luogo accogliente e familiare in cui alcuni anziani arrivano per passare una parte del loro tempo. La dedizione del personale e dei volontari crea un clima “casalingo” dove poter vivere serenamente e con gioia la propria anzianità.

Valeria Artuso

Il Sindaco di Nebbiuno Elis Piaterra ha dichiarato l’importanza che la Casa di Riposo diventi sempre più luogo aperto anche alle realtà associative esterne, alla scuola e che ci sia un lavoro di rete in cui il presente si incontra con la memoria storica dei tempi passati.

Il Sindaco Elis Piaterra

Il Presidente della cooperativa V.ITA Silvia Borroni ha ricordato i progetti gestionali attuati nel 2017 e quelli che verranno portati avanti nel 2018 per migliorare e rendere sempre più confortevole la vita degli anziani in struttura.

E’ stato poi presentato un filmato dalla psicologa che si occupa del coordinamento delle attività di animazione di riepilogo delle iniziative dell’anno 2017 e delle collaborazioni con: Associazione musicale Sempre con Sissi, Gruppo musica del C.I.S.AS. di Castelletto, i bambini della scuola, del dopo scuola e del centro estivo dell’I.C. del Vergante, l’A.I.B. di Nebbiuno, il coro La Molinara di Borgomanero, i bambini del catechismo e della Biblioteca di Nebbiuno, le volontarie del sabato di A.C. e della Biblioteca Donati di Nebbiuno, i giovani dell’Ambulanza del Vergantre e dell’Auser di Arona, i volontari di Varallo Pombia.

E’ poi arrivata una simpatica Befana moderna con un trolley al posto della scopa che ha donato agli ospiti tanti sacchetti colorati ricchi di doni e a seguire una golosa merenda.dott.ssa Sara Celano – coordinatrice attività animazione.