gente di lago

Torna Gente di Lago e di Fiume nel Golfo Borromeo, due giorni per raccontare e tutelare le acque dolci, per divertirsi e per gustare piatti di chef stellati.

Il 6 e il 7 ottobre sull’Isola dei Pescatori torna la manifestazione dedicata al mondo delle acque interne. Ricette stellate, conferenze, letture e concerti itineranti, performance artistiche e una grande caccia al tesoro coinvolgeranno il pubblico alla scoperta del patrimonio culturale, culinario e scientifico custodito sui fondali di fiumi e laghi.

“ Gente di lago e di fiume ” nasce dall’idea di portare all’attenzione nazionale l’inestimabile patrimonio che i corsi d’acqua dolce hanno dato alla nostra società, accanto ad essi, infatti, si sono sviluppate e sono progredite le più grandi civiltà della storia. La manifestazione promossa dallo Chef stellato Marco Sacco è giunta quest’anno alla seconda edizione.

Il programma di Gente di Lago 2019

Dopo il successo dello scorso anno, Gente di lago e di fiume cresce nei numeri e negli appuntamenti. Il programma di iniziative spazia da momenti di enogastronomia e divulgazione scientifica a performance artistiche e musicali, laboratori di pittura e artigianato, per far conoscere al grande pubblico i saperi e le tradizioni trasmesse da coloro che vivono a contatto con laghi e fiumi.

[themoneytizer id=22270-19]

6 ottobre: 11 postazioni enogastronomiche, opera d’arte collettiva e acquari aperti

Domenica 6 ottobre un ricco panel di eventi, durante il corso di tutta la giornata, coinvolgerà i visitatori che giungeranno sull’Isola.

Fra le novità più attese ci sarà la divertente caccia al tesoro. Il gioco appassionerà grandi e piccoli nella ricerca degli indizi. Enigmi, pezzi di un puzzle o semplici informazioni – che, caricati su una piattaforma multimediale, consentiranno di scoprire location inesplorate dell’Isola e curiosità sulle acque dolci, alla conquista del “tesoro” finale: una cena per due persone presso il ristorante **Michelin “Piccolo Lago” di Chef Marco Sacco.

Sarà possibile scoprire la gastronomia di lago, facendo tappa nelle 11 postazioni dei ristoranti dell’isola. Le postazioni proporranno ricette a base di pesce di lago firmate in collaborazione dagli chef resident con una vera e propria task force di chef “ospiti” di fama internazionale.

A partire dalle 11 verrà poi scoperto “Dipingi’amo insieme – un lago a colori”. Una grande tela su cui il pubblico potrà lasciare il proprio segno per la realizzazione di un’opera collettiva. Spazio anche a letture itineranti per un pubblico di ogni età, spettacoli di magia, performance acrobatiche e di giocoleria, tutto rigorosamente a tema acqua dolce. La Leopold Mozart Sinfonietta, un ensemble di giovani e giovanissimi strumentisti, si esibirà in concerti in differenti location sui due lati dell’Isola.

Sarà possibile, poi, assistere alla dimostrazione di alcune delle attività tradizionali della vita dei pescatori, come la “calata” e la “tinteggiatura” delle reti, la “pesca con la bedina”. A questo si aggiunge la “sfilettatura del pesce” in un intrigante contest tra i pescatori del Lago Maggiore e quelli del Lago di Bolsena. Mentre gli “Acquari aperti” permetteranno di conoscere da vicino i principali pesci di lago.
Curiosando tra i vicoli dell’Isola si potranno anche scoprire tesori culturali come il Museo della Pesca e la Casa Museo Andrea Ruffoni.

Lunedì 7 ottobre: tavola rotonda (senza cibo), risottata e cena di gala (con cibo)

Lunedì 7 ottobre, invece, sarà dedicata al dibattito e al confronto nazionale. Qui istituzioni, enti, rappresentanti del mondo scientifico e produttivo si ritroveranno accanto agli chef e ai professionisti dell’informazione e della comunicazione per parlare del futuro dei laghi e delle acque dolci. L’obiettivo? Sensibilizzare l’opinione pubblica sulle problematiche più attuali, come quelle ambientali, e per rilanciarne l’immenso potenziale culturale ed economico.

La mattinata si concluderà con una risottata collettiva che coinvolgerà ben 16 “giacche bianche”.

La giornata di lunedì si chiuderà con l’attesa cena di gala. Cena firmata da 7 chef in arrivo da 4 ristoranti stellati, affiancati da un mastro cioccolatiere e sotto la supervisione di Marco Sacco. I camerieri serviranno la cena nelle sale del Grand Hotel Des Iles Borromèes a Stresa.
Il costo di partecipazione, 200 euro a testa. Questo sarà un contributo al sostegno dei progetti futuri di Gente di lago e di fiume.

Associazione Gente di Lago e di Fiume

L’evento è promosso dall’Associazione “Gente di lago e di fiume”, nata su impulso dello Chef **Michelin Marco Sacco.
L’associazione ha ottenuto il patrocinio del Ministero per le politiche agricole, alimentari e del turismo MIPAAFT, della Commissione Italo – Svizzera per la pesca, di Regione Piemonte, della Provincia del Verbano Cusio Ossola, della Città di Verbania e della Città di Stresa.

Si avvale del sostegno dei main partner Banca Intesa Sanpaolo, La Stampa, Fondazione Cariplo, Global Pesca, Acqua Panna e S. Pellegrino, Lavazza e Distretto Turistico dei Laghi e della collaborazione dell’Istituto Alberghiero Maggia di Stresa.

Informazioni utili

Il ricavato dell’evento servirà a sostenere iniziative di tutela e promozione dei laghi e dei fiumi.
Per prendere parte all’evento Gente di lago e di fiume è possibile acquistare in prevendita il biglietto, che include il trasporto sull’Isola, le degustazioni enogastronomiche e la partecipazione a tutte le attività, sul sito www.lagentedilago.com oppure presso il Ristorante Piccolo Lago (Verbania, via F. Turati 87).

In caso di maltempo l’evento si svolgerà al coperto.

PUBBLICITA\'