giornata nazionale dell'albero
La prof.sa Gabriella Rech, dirigente scolastico con Luca Bertolino e Luigi Bellodi e gli studenti della Giovanni XXIII

Il 21 novembre per la Giornata Nazionale dell’Albero, Legambiente pianta un albero nel giardino di una scuola di Arona.

Martedì 21 novembre nell’ambito dell’evento “Alberi per il futuro” il circolo Legambiente di Arona ha piantato un albero da frutto nel giardino della scuola Giovanni XXIII di Arona. L’iniziativa organizzata nell’ambito della Giornata Nazionale dell’Albero, promossa da Legambiente per sensibilizzare sull’importante ruolo svolto dagli alberi per la tutela dell’ambiente e la salvaguardia del territorio.

Boschi e alberi coprono circa il 36% della penisola italiana. Sono un patrimonio unico da tutelare

Studenti e docenti della scuola secondaria di primo grado Giovanni XXIII di Arona hanno partecipato alla piantumazione simbolica di un albero da frutto nel giardino del plesso scolastico. Questa iniziativa rientra in un percorso didattico di educazione ambientale, iniziato lo scorso anno scolastico con il progetto di sensibilizzazione contro lo spreco alimentare. Il percorso intende porre le tematiche ambientali al centro, come un momento importante per la formazione e per l’acquisizione di competenze tecniche e scientifiche che riguardano l’equilibrio tra gli uomini e la natura.

Convenzione tra due scuole e Gli Amici del Lago per la manutenzione del verde

L’evento ha anche costituito l’occasione per annunciare ufficialmente che è stata stipulata una convenzione per la manutenzione del verde negli edifici scolastici. La convenzione è stata firmata tra l’istituto comprensivo Giovanni XXIII, l’Istituto professionale per l’Agricoltura e l’Ambiente Cavallini di Solcio di Lesa (sezione del I.I.S. Bonfantini) e il circolo locale di Legambiente “Gli Amici del lago” per la manutenzione del verde dei giardini degli edifici scolastici nell’ambito dell’alternanza scuola-lavoro da parte degli allievi dell’istituto di agraria.

“Abbiamo aderito con entusiasmo a questa iniziativa di Legambiente, per rilanciare la Giornata Nazionale dell’Albero, una ricorrenza istituzionalizzata nel 1951 che ha avuto rilevanza nazionale per gli istituti scolastici sino al 1979 – ha dichiarato la prof. Gabriella Rech dirigente scolastico dell’Istituto comprensivo Giovanni XXIII – riteniamo che sia importante mantenere vivo il valore e le finalità di questa iniziativa, oggi sempre più attuale, per creare una coscienza di tutela e salvaguardia dell’ambiente sia nella società che nelle generazioni future, per incrementare e valorizzare la funzione essenziale del patrimonio arboreo e boschivo nazionale per la collettività”.

Luca Bertolino e e Luigi Bellodi con gli studenti dell’Istituto Cavallini di Solcio

Il Prof. Luca Bertolino docente dell’istituto Cavallini di Solcio di Lesa – che insieme ai suoi allievi ha coordinato e gestito gli aspetti tecnici e organizzativi della piantumazione – ha così commentato: “Il nostro paese ha un patrimonio boschivo unico, che copre circa il 36% della superficie territoriale nazionale. Costituito da un’ampia varietà di specie e adattato alle diverse condizioni presenti dal nord al sud del nostro paese. Il bosco fornisce ossigeno, cibo, principi attivi farmaceutici e acqua dolce, contrasta la desertificazione, aiuta a prevenire l’erosione del suolo, funge da deposito naturale di carbonio e svolge un’importante funzione per la stabilizzazione del clima e il surriscaldamento globale”.

All’invito di Legambiente per celebrare la Giornata Nazionale dell’Albero hanno risposto più di mille classi in tutta Italia con il coinvolgimento di oltre 25.000 studenti e la piantumazione di migliaia di piante.
A livello locale è prevista un’ulteriore iniziativa il giorno 29 novembre a Dormelletto con la piantumazione di tre alberi da frutto nei giardini della scuola dell’infanzia – recentemente ristrutturata dall’amministrazione. L’evento vedrà la partecipazione delle tre scuole presenti nel territorio e di Lorena Vedovato, sindaca di Dormelletto con i rappresentanti dell’amministrazione e del istituto comprensivo E. Montale.