Si è svolta Sabato 24 settembre e Domenica 25 la tradizionale gita del Corpo Musicale Mottarone. Come ogni fine estate la Banda festeggia con i suoi simpatizzanti recandosi in alcune delle località più belle e suggestive dell’Italia e dei vicini stati esteri. Quest’anno la scelta è stata la visita delle città di Aquileia, Grado e Trieste.

Gli oltre cento partecipanti hanno fatto tappa nella splendida Aquileia uno dei più importanti siti archeologici dell’Italia Settentrionale, visitando la Basilica Patriarcale con i suoi mosaici del IV secolo e la “Cripta degli Scavi” dove sono visibili i resti della Basilica Paleocristiana. Dopo pranzo tappa a Barbana, un’isola posta all’estremità orientale della laguna di Grado, sede di un antico santuario mariano e meta di numerosi pellegrinaggi.
La serata è stata dedicata alla visita del centro storico di Grado importante centro turistico e termale, noto anche come l’”Isola del Sole” o “la prima Venezia”.

La mattina della domenica visita al castello di Miramare, edificato sul golfo di Trieste, a pochi chilometri a nord della città omonima, fu progettato dall’architetto viennese Carl Junker tra il 1856 ed il 1860. È circondato da un vasto parco che si estende per circa 22 ettari, caratterizzato da una grande varietà di piante, alcuni anche di origini orientali.

Terminata la visita al castello e la passeggiata nel suo incantevole viale affacciato sul mare, ci si è recati nel centro cittadino dove suonando e cantando si è reso omaggio alla Città triestina.

Il gruppo, in sfilata, si è recato anche al Teatro Verdi, per un altro omaggio musicale patriottico per proseguire poi al “passo” verso il ristorante, lo splendido e storico “caffè Tommaseo”.
Un tuffo nella storia, un tuffo nella nostra magnifica Italia, nelle sue tradizioni (perché no anche delizie culinarie), un tuffo nell’amicizia e nel divertimento perché la musica è diletto ma soprattutto Unione e questo gruppo, sabato e domenica, ne è stata una viva testimonianza!

Alla prossima gita!!!

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here