Si chiama Luca Ragazzoni il Meinese dell’anno 2016, un premio che gli è stato conferito grazie al suo lavoro con l’Università del Piemonte Orientale e in Crimedim per la formazione dei medici in caso di disastro.

Sabato 9 gennaio in Sala Consiliare a Meina, Luca ha ricevuto l’onorificenza annuale dell’amministrazione meinese e ha spiegato ai cittadini di Meina, alle associazioni, alle autorità e a tutti i convenuti di cosa si occupa.

Il dottor Luca Ragazzoni, laureatosi in Medicina all’Università del Piemonte Orientale è ora un ricercatore CRIMEDIM Research center in Emergency and Disaster Medicine (Centro di Ricerca per l’emergenza e la medicina del disastro) e formatore per il Master in Medicina d’Urgenza creato a Novara dal professor Della Corte.
Luca ha girato tutto il mondo come medico sul campo e come formatore CRIMEDIM e “lo dico in maniera consapevole, dopo essere stato a Tokyo, New York, Mosca e in altri bellissimi posti: Meina, il Vergante e il lago Maggiore sono i posti più belli del mondo.”
Ma che lavoro fa il dottor Ragazzoni? Dopo la specializzazione in anestesia e rianimazione è diventato ricercatore Crimedim e ora è anche formatore insieme ad un pool di colleghi.
“Non siamo Medici Senza Frontiere – dichiara Luca – perchè non siamo solo operatori, ma studiamo per migliorare quello che facciamo sui malati. In caso di disastro i medici devono essere preparati, ma non sempre lo sono. I disastri – naturali, umani, tecnologici – stanno aumentando e il bisogno di formazione è quanto mai impellente. Alla fine del mio percorso in medicina non sapevo nulla su come intervenire da medico in caso di disastri. Le università non ti preparano per diventare Medico senza frontiere. Il dottor Della Corte ha creato il Master per offrire ai medici un training che insegna come operare sul campo. Ho studiato come intervenire e ora sto trasmettendo nelle scuole di medicina quello che ho imparato. Abbiamo fatto simulazioni fisiche – la prima del master è avvenuta proprio al Lido di Meina – e abbiamo creato anche un simulatore virtuale che aiuterà i medici a prepararsi per interventi sul campo. Dopo le simulazioni valutiamo con gli operatori come si sono comportati e come avrebbero potuto agire in modo migliore per salvare più vite. Crimedim è uno tra i 5 centri al mondo che si occupano di questo e, senza modestie, siamo tra i più bravi. Insomma, insegniamo ad aiutare”
“Abbiamo voluto allargare il premio di meinese dell’anno al di là dell’impegno sul territorio – dichiara il Sindaco Fabrizio Barbieri – per mettere in luce un’eccellenza locale giovane e dare visibilità a quello che sta facendo.”
“Siamo distratti dai temi d’emergenza – dichiara la senatrice Elena Ferrara, presente tra le autorità – meno male che c’è chi fa ricerca per affrontare meglio i disastri”
“Ottimo mettere a frutto i talenti che ognuno ha – dichiara l’Assessore della Regione Piemonte Augusto Ferrari – e trovare, nel nostro quotidiano momenti per dare un riconoscimento per il bene che si fa ogni giorno”
“Vorrei che il dottor Ragazzoni sia preso come stella polare da tutti i ragazzi, come modello per mettere a frutto le qualità che ognuno ha” così l’Assessore alle Politiche giovanili della Provincia di Novara Laura Noro.

Ieri è stata una giornata intensa di emozioni, dove per la prima volta ho parlato ai miei cari, alla comunità e alle…

Posted by Luca Ragazzoni on Domenica 10 gennaio 2016

Luca Ragazzoni, il Sindaco Fabrizio Barbieri, il dottor. Della Corte e alcuni collaboratori Crimedim
Luca Ragazzoni, il Sindaco Fabrizio Barbieri, il dottor. Della Corte e alcuni collaboratori Crimedim

meinese dell'anno 2016-4 meinese dell'anno 2016-1

PUBBLICITA\'