Riceviamo e pubblichiamo il seguente comunicato informativo riguardo al XXI Sinodo Diocesano.

«Il vescovo di Novara Mons. Franco Giulio Brambilla ha aperto a settembre i lavori del XXI Sinodo Diocesano, sull’onda della sua lettera pastorale dell’anno scorso “Come sogni la Chiesa di domani?”

La parola “Sinodo” vuol dire “camminare insieme”: è un tempo in cui tutte le parrocchie, unità pastorali e realtà ecclesiali sono chiamate a fermarsi e riflettere sulla propria situazione per compiere scelte importanti che avranno ricadute sulla vita di tutti i giorni delle nostre comunità. Anche sull’Unità Pastorale del Vergante.

Per procedere ai lavori si è formata un’assemblea di rappresentanti (circa 200) eletti o nominati per rappresentare interamente la Diocesi di Novara nelle sue diverse realtà. Per l’Unità Pastorale del Vergante, a diversi titoli, fanno parte dell’assemblea sinodale don Maurizio Medina, don Massimo Galbiati, Antonella Lagger, Valeria Artuso, Luigi Rossi e Diego Santimone. Ma l’evento del Sinodo non deve toccare solamente i rappresentanti, bensì tutti i fedeli si devono sentire responsabilizzati!

In queste settimane si sta vivendo una prima fase di ascolto delle comunità ecclesiali, per fare il “punto della situazione” circa la vita della nostra Diocesi. Anche l’Unità Pastorale del Vergante si è mossa, organizzando una serata aperta a tutti per riflettere e ascoltarci insieme circa il nostro essere Chiesa: quale sia la Chiesa che viviamo nel Vergante e quale desideriamo costruire. L’appuntamento è quindi per martedì 21 ottobre alle ore 20.45 alla Cagiò di Massino Visconti.

E’ inoltre desiderio dei rappresentanti coinvolgere in questo cammino anche realtà e persone non appartenenti (per natura, storia o scelta) alla vita ecclesiale: come Chiesa siamo chiamati ad accogliere l’umanità tutta, annunciare il Vangelo e collaborare per il bene comune.
Alle Amministrazioni, alle associazioni, ai gruppi e a tutte le donne e uomini di buona volontà vengono rivolte tre
semplici domande.

1) Cosa ne pensate dell’Unità Pastorale del Vergante?
2) Cosa vi aspettate dall’Unità Pastorale del Vergante?
3) Un suggerimento che vorreste dare

Chi volesse contribuire nel rispondere (a nome di un’associazione o anche in  forma privata) può mandare le risposte parr.massino@ilvergante.it entro ottobre 2014.

Si continuerà ad informare circa lo sviluppo dei lavori sinodali tramite ilVergante.com, creando un “diario di bordo” di questo evento che coinvolge tutti noi come Chiesa del novarese.»

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here