Finalmente è tornata (stavolta definitivamente) la primavera! Non so voi, ma il mio umore è decisamente migliorato e il sole mette voglia di passare più tempo all’aria aperta. Ho pensato a lungo su quali mete proporvi per questa bella stagione. I posti dove andare sarebbero davvero tanti e la scelta era così difficile che ho deciso di limitarmi a condividere con voi qualcuno dei miei ricordi più belli.

Due anni fa ho avuto la fortuna di vivere a Roma per diversi mesi e mai, come la primavera di quell’anno, sono stata più felice: in qualsiasi parco della città tu decida di recarti l’atmosfera che si respira è di benessere e spensieratezza. Uno su tutti il parco di Villa Borghese, imperdibile perché, oltre alla spettacolare terrazza del Pincio che domina su Piazza del Popolo e su tutte le cupole della città, ospita al suo interno la Galleria Borghese, uno dei musei più belli del mondo a detta di molti. Questo non solo per i capolavori di Canova e Bernini che meravigliano i visitatori e per l’incredibile raffinatezza e per la perfetta armonia con l’ambiente circostante. Un modo divertente per girare il parco è noleggiare un risciò e fare su e giù nei prati, tra gli alberi in fiore, per poi improvvisare un picnic sull’erba.

Ma il parco che ha conquistato un pezzetto del mio cuore è un altro: meno noto ai turisti, soprattutto a quelli frettolosi, il parco di Villa Torlonia si trova nei pressi di Piazza Bologna e consiglio a tutti di prendersi del tempo per rilassarsi qui. Per me è stato un piccolo angolo di paradiso dove rifugiarsi nella calde giornate romane; il parco è un po’ esotico e molto vario: ad ogni curva o salita trovi un monumento diverso, tre di questi sono anche visitabili e costituiscono i Musei di Villa Torlonia. Il mio preferito è la Casetta delle Civette, un gioiellino del liberty italiano, unico nel suo genere, che già da fuori affascina chi vi passeggia accanto ma che all’interno rivela il meglio di sé con le stupende vetrate colorate raffiguranti rose, cigni, civette e rondini. Il Casino Nobile invece fu in seguito la casa di Mussolini e mi ha affascinato per la varietà e l’eclettismo delle decorazioni dei diversi spazi interni: c’è la sala egizia, quella in stile etrusco, quella con mosaici in stile romani e così via. Infine vi è il Casino dei Principi che solitamente ospita mostre. Insomma, questo luogo val bene una visita e costituisce una valida alternativa al più gettonato parco di Villa Borghese, che forse è troppo grande per chi è in città solo qualche giorno.

412170_4159071856787_1195277923_o-1

Lascio ora da parte i ricordi romani e vi porto in Liguria. Scommetto che molti di voi hanno in programma una giornata al mare nelle vacanze pasquali, ma dove vale davvero la pena di andare? Vi consiglio due località che meritano particolarmente per il mare e per il paesaggio in generale: Lerici e Nervi.

Partiamo da Lerici, ci sono quattro buoni motivi per trascorre qualche giorno qui: è un’ottima base di partenza per le escursioni (meglio via mare!) alle cinque terre e a Porto Venere, ha un bel centro storico con una piazzetta vivace nei pressi del porto piena di ristoranti, ha un lungomare invidiabile ed infine tutte le vostre foto saranno incorniciate dalla sagoma del castello che domina il paesaggio.

Se tutto ciò non vi ha convinto, sono certa che non potrete resistere anche al fascino di Genova Nervi. Perché? Perché qui c’è un’oasi verde unica a due passi dalla città: diversi giardini con rose antiche, alberi secolari e prati si susseguono alternandosi a scorci di mare, all’orizzonte, che vi lasceranno a bocca aperta. Un’altra caratteristica del luogo è che qui la macchia mediterranea è abitata da simpatici scoiattoli che verranno a salutarvi! La quiete e la bellezza del luogo lo rende ideale sia per le coppie sia per una passeggiata con i bambini. Infine, la passeggiata Anita Garibaldi a picco sul mare è molto bella sia con il bel tempo che con il mare in burrasca e lungo di essa si trovano diversi ristoranti. Consiglio di percorrerla tutta, sino alla spiaggetta di Capolungo, un gioiellino, dove magari fare il primo bagno della stagione!

Se avete tempo per una sosta golosa a Genova c’è un posto, nella parte alta della città e in posizione panoramica, dove con mia grande sorpresa ho provato una granita siciliana davvero favolosa! Lascio a voi il divertimento di scovarla. Per assaggiare, invece, la squisita focaccia di Recco, i posti abbondano ed è buona ovunque!

Buona primavera a tutti! Raccontatemi i vostri viaggi…

primavera

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here