invorio cardio protetta

Il progetto “ Invorio Cardio Protetta ” prosegue senza sosta. Nel weekend le ultime installazioni dei defibrillatori nelle frazioni Talonno e Mornerona e centro paese. 

Sabato 20 ottobre il progetto Invorio Cardio Protetta vedrà le ultime tre installazioni di DAE Defibrillatore semi automatico nelle frazioni di Talonno, Mornerona e centro paese, completando così la copertura su tutto il territorio invoriese.
Nello specifico i tre DAE saranno inaugurati a Talonno presso il parcheggio di via Maggiore alle ore 10, alle 11 in frazione Mornerona vicino alla Chiesa e alle ore 12 sotto il portico del Comune in piazza Vittorio Veneto.

“Siamo particolarmente lieti – ha commentato il sindaco Roberto Del Conte di portare a compimento entro metà mandato la copertura totale del territorio di Invorio. Abbiamo anticipato ampiamente i tempi di conclusione della loro installazione, perché siamo convinti che la prevenzione non sia mai un costo, ma un investimento per tutta la collettività.”

Sono 9 le apparecchiature dislocate nel centro e nelle frazioni del paese, oltre le 2 presenti a scuola e in palestra. Questa ingente copertura è stata possibile grazie anche alla generosità di privati e di aziende locali. Queste hanno, infatti, scelto di diventare partner dell’iniziativa contribuendo a finanziare l’acquisto o corsi di formazione.

Il progetto Invorio Cardio Protetta

Il progetto di cardio proteggere tutta Invorio è stato introdotto nel luglio 2016 dall’assessorato al Welfare e Politiche Giovanili guidato da Daniele Giaime. Ma è sostenuto e voluto da tutta l’Amministrazione che ha condiviso ogni azione di questa progettualità.

I defibrillatori semi automatici esterni istallati sono uguali a quelli a quelli presenti in altri Comuni vicini: questo per semplificare il loro utilizzo e garantire maggior rapidità nell’uso di chi è formato. Tutte le colonnine sono riscaldate e in inverno termo regolate per evitare problemi alle batterie al fine di garantire il miglior funzionamento.

Corsi di Formazione

Prosegue anche la calendarizzazione dei corsi di formazione all’uso dei dispositivi. ”L’efficacia dell’intervento di soccorso – ha dichiarato Daniele Giaimeè funzione non solo della disponibilità dei defibrillatori, ma anche di coloro che sanno come utilizzarli: la formazione del personale è un tassello strategico del progetto. In questi due anni di mandato abbiamo già realizzato due corsi di formazione e lunedì 15 ottobre presso le Scuole di Invorio è iniziato il terzo corso per abilitare i cittadini all’utilizzo del DAE. Avremo così 70 persone formate, coprendo tutte le aree del territorio di Invorio. In primavera continueremo con con un nuovo corso abilitante, per raggiungere l’ambizioso obiettivo di 100 persone formate solo a Invorio.”