Meina ha un nuovo parroco: don Franco Mortigliengo.

Il sacerdote subentra al posto di don Franco Giudice che, dopo 16 anni, lascia le sponde del lago Maggiore per dedicarsi ad un nuovo servizio pastorale come collaboratore della parrocchia di un altro Maggiore, ovvero l’ospedale Maggiore della Carità a Novara.

L’ingresso ufficiale di don Mortigliengo è stato festeggiato domenica 8 febbraio, nel pomeriggio. Classe 1937, don Franco è stato per 34 anni nella capitale, dove ha operato all’interno della parrocchia della Resurrezione situata nel quartiere periferico Giardinetti. Il lago non gli è sconosciuto però: il sacerdote è infatti nato ad Arona, anche se poi è cresciuto a Borgosesia.

Alla cerimonia a lui dedicata è stato accolto dal sindaco Fabrizio Barbieri, che lo ha invitato a considerare il comune come una seconda casa. “Basta che non mi faccia pagare l’IMU!” ha risposto scherzosamente il sacerdote.

A portare il saluto dei fedeli al nuovo parroco è stato invece Paolo Cumbo che, prima della celebrazione nella chiesa dedicata a Santa Margherita, ha descritto le realtà associative del luogo e le attività che si svolgono in parrocchia.

Al termine della messa sono state molte le persone che don Franco ha voluto ringraziare, dal coro che ha accompagnato la celebrazione fino ai suoi fedeli romani, una trentina, che lo hanno raggiunto fino alle sponde del lago Maggiore con un lungo viaggio in pullman.

 

 

 

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here