“ Natus Est! ”. Questo il titolo del nuovo allestimento multimediale del Museo di Meina nello Chalet di Villa Faraggiana, realizzato dalla Fondazione UniversiCà. L’allestimento dedicato al Natale sarà visitabile dall’8 dicembre 2015 al 24 gennaio 2016, nel Museo Meina sulla strada statale del Sempione a pochi passi dalle rive del Lago Maggiore.

Natus Est è un “racconto virtuale” che immerge il visitatore in un viaggio nel tempo e nella tradizione, toccando usi e significati legati alla festività del Natale, nella sua accezione religiosa, pagana, storica e popolare.

Museo Meina Natus est 2

La storia del personaggio del folklore piemontese, il pastore Gelindo, proposta con animazioni create ad hoc, si snoderà tra le sale del museo dedicate ai vari simboli del Natale. La nascita e l’evoluzione dell’albero di Natale, del presepe, dei significati della stella cometa, delle radici di Babbo Natale (sapevate che prima era verde Santa Klaus? Dopo una nota marca rossa di bevande lo ha ridipinto). Per finire, nell’ultima stanza, viene proposta una carrellata di immagini iconografiche e artistiche sul sottofondo della poesia “La Notte Santa” di Guido Gozzano.

Museo Meina Natus Est

La prima apertura di “Natus Est!” avverrà martedì 8 dicembre alle ore 15.30. L’allestimento è a ingresso libero dalle ore 16 (con ingressi ogni 20 minuti e ultimo accesso alle ore 18.40) nei giorni: 8 – 12 -13 – 19 – 20 -25 -26 – 27 – 28 – 29 – 30 – 31 dicembre e 1 – 2 -3 – 6 – 9 – 10 – 16 – 17 – 22 – 23 – 24 gennaio. E’ possibile parcheggiare all’interno del parco dello Chalet di Via Sempione, 21.

Maggiori informazioni sul sito: www.museomeina.it ; alla pagina Facebook “Museo Meina” e al numero 0321-231655.

Museo Meina Natus Est 3

Nei giorni domenica 20 e 27 dicembre  presepe vivente animato nel parco dello Chalet Faraggiana, clicca qui per informazioni

PUBBLICITA\'