Buona la partecipazione di pubblico, nonostante il maltempo, nella serata di sabato 29 settembre alla Pro Loco di Oleggio Castello, in cui si è svolto l’ultimo degli eventi del Festival dei Giovani previsti per settembre, dal titolo “Wonderland: dove la diversità diventa Danz’Abile”. Lo spettacolo ha visto in scena ragazzi abili e disabili dell’associazione “Diversamente in Danza” di Verona ed è ispirato al racconto del celebre Lewis Carroll.

La serata è stata preceduta dalla cena preparata dalla Pro Loco, che ha poi anche ospitato per la notte i giovani artisti e i volontari dell’Ambulanza del Vergante che hanno offerto la loro assistenza. Come ha spiegato Emmanuele Gatti nella presentazione della serata, l’associazione “Diversamente in Danza” è nata da un’idea di Giorgia Panetto e ha lo scopo di avvicinare le persone diversamente abili al mondo della danza e di sensibilizzare gli ambienti artistici al tema della disabilità. Attualmente l’Associazione propone sei laboratori coreografici integrati in alcune scuole di danza della provincia di Verona, con una settantina di partecipanti.

Giorgia Panetto, a conclusione della serata, ha poi spiegato che il racconto che lei e gli artisti hanno portato in scena vuole trasmettere un messaggio di integrazione vera e possibile e che parla delle loro difficoltà e del modo in cui vengono superate.
Nella versione di “Diversamente in Danza” il viaggio di Alice è un percorso alla scoperta di se stessa, in cui i personaggi strampalati sono solo aspetti differenti di una realtà che non ha un’unica chiave di lettura: “Diversità- dice uno dei personaggi nello spettacolo- è solo un altro modo di vedere le cose”. Solo incontrando la diversità dell’altro Alice potrà capire più a fondo se stessa.

Il sindaco Norbiato di Oleggio ha ringraziato a fine della serata l’associazione “Diversamente in Danza”, la Consulta dei Giovani del Vergante che ha ideato il Festival dei Giovani e l’Ambulanza del Vergante per il servizio svolto con gli artisti e ha dato un piccolo dono a ciascuno degli attori. A tutti poi sono stati offerti dolci e bevande nel rinfresco finale.

Il Festival dei Giovani, che ha costellato tutto il mese di settembre con eventi sportivi, artistici, musicali e aggregativi si chiuderà in autunno con un convegno sulle Politiche giovanili a Lesa presso la Società Operaia.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here