Sono più di sessanta i bambini e i ragazzi che hanno iniziato le vacanze estive in Casa della Gioventù a Massino Visconti inaugurando lunedì 9 giugno il Grest dell’Unità Pastorale,  concertato nell’ambito del Piano Educativo Integrato del Vergante P.E.I.V.

E’un’esperienza che si ripete da diversi anni sul territorio, eppure ogni volta fa rivivere la novità e il sapore del mistero. Ci si sente quasi in dovere di bussare alla porta ed entrare in punta di piedi: infatti, nel giro di pochi giorni, educatori e animatori sanno creare con i bambini e i ragazzi un ambiente speciale, fatto di tempi, luoghi, linguaggi che chi èfuori puòsolo guardare affascinato e attendere l’esito di un cammino che,  pur nel divertimento, fa crescere tutti un po’.

Del resto, l’immagine del “bussare alla porta”ben si coniuga con il tema dell’”abitare”e della “casa”che fa da sfondo alle attività, ai giochi e alle riflessioni che si vivranno nelle sei settimane di Grest. Il titolo del percorso, ben in evidenza sulle magliette  e i loghi sparsi per l’oratorio, è PIANO TERRA, inteso come punto di partenza per riflettere sul nostro modo di “stare nel mondo”. Nasciamo senza aver avuto la possibilitàdi scegliere dove abitare e quando moriamo dobbiamo rendere conto di come abbiamo abitato, ovvero di quello che abbiamo costruito. Un percorso impegnativo,  vissuto grazie alla rilettura dei VIAGGI DI GULLIVER, il celebre romanzo di J. Swift, che fa curiosare nelle abitudini di vita di altri popoli e terre, aprendo a incontri curiosi e istruttivi. I ragazzi, accompagnati dagli animatori, si inoltreranno in nuove isole e, giocando, ne scopriranno tesori e segreti divenendo esploratori del mondo ma anche delle loro risorse personali. Il tutto è vissuto in gruppo attraverso laboratori, giochi, gite, tuffi in piscina e momenti di svago, grazie alla preziosa presenza di ragazzi che frequentano le scuole superiori, disponibili ad animare le giornate a fianco dei responsabili.

Informiamo che le iscrizioni sono sempre aperte per accogliere nuovi bambini e ragazzi e così arricchire ulteriormente il mondo di “piano terra”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here