Premio Stresa di Narrativa 2018

l Premio Stresa di Narrativa 2018 verrà assegnato nel weekend all’Hotel Regina Palace. Le 5 opere finaliste sono passate al vaglio di 70 lettori e ora ne rimarrà solo uno…

Domenica 21 ottobre alle ore 17 presso l’Hotel Regina Palace verrà assegnato il Premio Stresa di Narrativa 2018. L’evento è a ingresso libero.

La giuria dei Critici del Premio Stresa di Narrativa sarà composta da: Piero Bianucci, Maurizio Cucchi, Emmanuelle de Villepin, Orlando Perera e Marco Santagata. Il pool di esperti ha selezionato le cinque opere finaliste del Premio Stresa di Narrativa 2018:

“Giochi cattivi” di Massimo Donati edito da Feltrinelli
“L’uomo dei libri” di Nicoletta Mondadori edito da Giampiero Casagrande editore
“Il marito paziente” di Sergio Livio Nigri edito da Biblioteca dei Leoni
“Se tu potessi vedermi ora” di Carolina Orlandi edito da Mondadori
“Di ferro e d’acciaio” di Laura Pariani edito da NN Editore

Le opere prescelte, sono state sottoposte alla giuria di settanta lettori che, congiuntamente alla Giuria dei Critici, determinerà il vincitore. Gli autori delle opere finaliste selezionate dalla Giuria hanno presentato le loro opere in una serie di incontri letterari, organizzati a Stresa durante il periodo estivo.

La serata finale del Premio Stresa Narrativa 2018 è organizzata dall’Associazione Turistica Pro Loco di Stresa, con il patrocinio del Consiglio Regionale del Piemonte e della Città di Stresa. Il contributo della Fondazione Banca Popolare di Novara per il territorio e della Fondazione Comunitaria del Verbano Cusio Ossola è stato fondamentale per l’organizzazione del premio.

Targhe della Giuria del Premio Stresa di Narrativa 2018

L’organizzazione del Premio Stresa di Narrativa ha deciso di istituire una targa speciale per ricordare il fondatore e primo vincitore del Premio Stresa di Narrativa e per molti anni presidente della Giuria dei Critici Gianfranco Lazzaro, scomparso lo scorso mese di febbraio.

La targa “Gianfranco Lazzaro” viene attribuita quest’anno a: “quarantatré… a Fondotoce, 20 giugno 1944” di Gianmaria Ottolini e Ruggero Zearo edito da Tararà Edizioni (Verbania)

La Giuria dei Critici ha altresì deciso di attribuire la seguente “targa speciale” a: “Il walser dell’imperatore” di Annalina Molteni edito da La Compagnia de’ Bindoni – Magazzeno Storico Verbanese (Germignaga – Va)

Storia del Premio stresiano

Il premio ha 42 anni di vita: la fondazione risale, infatti, al 1976. Dopo un’interruzione di alcuni anni, il Premio Stresa di Narrativa è ripreso nel 1995 sotto l’egida dell’Associazione Turistica Pro Loco di Stresa. La presenza di tutte le principali case editrici e la presenza di scrittori di grande fama nell’albo d’oro (tra gli altri: Maurizio Maggiani, Alberto Bevilacqua, Roberto Pazzi, Simonetta Agnello Hornby, Antonia Arslan, Maurizio Cucchi, Marco Santagata, Paolo Rumiz, Francesco Carofiglio, Francesca Melandri, Lidia Ravera, Lorenzo Marone), conferma la sempre maggiore rilevanza del Premio nel panorama letterario italiano.