Con l’esecuzione dei brani eseguiti dagli oltre duecento giovani allievi delle bande delle province di Novara e Vercelli si è concluso l’ottavo Raduno Interprovinciale Anbima, seguendo idealmente il logo rappresentativo ideato da Carlo Gentina, amico della Banda.

La manifestazione ha avuto inizio a Pisano, presso i locali del Comune messi a disposizione dal sindaco Luigi Cristina, dove si è tenuto lo stage formativo della Rappresentativa Interprovinciale Giovanile Anbima diretta dal M° Carlo Pirola. Lo stesso sindaco, assieme alla consigliera Paola Miazza, ha seguito tutte le prove. Quindi i ragazzi hanno potuto cenare grazie alla Nuova Pro Loco di Nebbiuno, per poi esibirsi in un entusiasmante concerto inserito nella festa dell’Istituto Comprensivo del Vergante, il cui dirigente dr. Nicola Fonzo era stato tra i primi ad accogliere l’iniziativa, pensata proprio per la crescita dei ragazzi. Il programma musicale presentato dal M° Carlo Pirola ha coinvolto i partecipanti in un viaggio ritmico nei diversi continenti. La presenza di un numeroso pubblico è stato il grazie più sincero per l’impegno di questa compagine; presenti anche il sindaco di Nebbiuno, Gianbattista Bertoli, e quello di Massino Visconti, Antonio Airoldi.

La domenica invece tutti ad Invorio, alle ore 9, per una S. Messa straordinaria, fuori programma per i consueti orari della parrocchia e celebrata da don Costantino Manea; apprezzato da tutti il suo pensiero rivolto ai genitori, che rifletteva su quanti non sostengono i propri figli in questa scelta di fare musica quale momento di formazione personale. La Corale Stella Alpina di Berzonno ha donato proprio con l’animazione della Celebrazione Eucaristica attimi emozionanti, ricordando al termine anche i defunti delle bande.

Terminata la funzione, il sindaco di Invorio dr. Dario Piola e l’On. Maria Piera Pastore hanno consegnato le chiavi del paese al sindaco Letizia C. del Consiglio Comunale Ragazzi, per un giorno a capo del paese della gioventù. Sono seguite quindi le prove nelle varie sezioni strumentali. Alle ore 12.30 un buon pranzo ha rifocillato gli oltre 280 partecipanti: allievi, genitori e simpatizzanti vicini alle bande.

Nel pomeriggio, sette delle quattordici bande presenti hanno regalato esecuzioni particolari e, alla fine, un emozionante concerto d’insieme condotto dal direttore Alessandro Temporelli, della Nuova Filarmonica Invoriese, che ha organizzato questo raduno in collaborazione con l’Anbima Provinciale di Novara e Vercelli.

Sono state diverse le autorità presenti. Il Vice Presidente della Regione Piemonte On. Roberto Rosso ha ricordato l’importanza delle provincie orientali del Piemonte, promettendo di impegnarsi per far giungere la loro voce al capoluogo piemontese. Il Vice Presidente della Provincia di Novara Ass. Luca Bona ha quindi ringraziato i partecipanti per aver “invaso” la terra tra i due laghi dove il verde si è abbinato alla buona musica ed ai valori di genuinità dei ragazzi impegnati nelle bande. La Senatrice Franca Biondelli, sempre presente sul territorio, ha sottolineato il suo impegno nel garantire l’attenzione verso queste iniziative a favore dei giovani. Il Sindaco di Invorio dr. Dario Piola ha infine concluso il suo saluto, come consuetudine, con una strofa allegra dedicata ai ragazzi.

Fondamentale la collaborazione di diversi partner per l’organizzazione dell’evento: i volontari del Corpo AIB del Piemonte di Invorio, Briga Novarese e Nebbiuno, operativi per l’ospitalità, la Nuova Pro Loco di Nebbiuno, la Pro Loco di Invorio. Il sostegno economico è stato garantito invece dalle amministrazioni comunali di Invorio, Pisano, Nebbiuno e dal tavolo delle politiche giovanili del PEIV. L’assessore all’istruzione di Invorio Alberto Rollini ha ricordato infine gli obiettivi futuri per un progetto di crescita musicale nelle scuole primarie. Anche il Presidente Regionale Anbima Ezio Audano è stato presente per tutta la giornata, complimentandosi per l’organizzazione e promettendo di impegnarsi ad organizzare un primo concerto, in Novara, della Rappresentativa Regionale, in questi mesi in cantiere come da progetto regionale Anbima e Regione Piemonte. Il Presidente Provinciale Anbima Giuseppe Regalli ha infine ringraziato tutti coloro i quali hanno collaborato per la riuscita di questa edizione e soprattutto i genitori, determinanti per la crescita musicale dei propri figli. La preparazione degli allievi è stata invece possibile grazie alla dedizione dei M° Angelo Ruspa di Cameri e Alfio Gaboli di Castelletto Ticino, che nelle settimane precedenti al raduno hanno lavorato per organizzare i programmi musicali sia della rappresentativa che degli allievi junior. Il presidente della Nuova Filarmonica Invoriese Alfonso Curella ha sottolineato l’impegno di tutto il proprio consiglio direttivo e dei giovani che sono stati coinvolti nella gestione del raduno, in tutte le fasi del programma: Valentina G. si è cimentata per la prima volta a condurre le presentazioni e Serena e Silvia, portavoci i tutti i ragazzi, hanno saputo prendersi la responsabilità di collaborare con gli adulti.

Fino a quando l’Anbima saprà mantenere questi appuntamenti, si potrà misurare la vitalità e la crescita di tutte le bande del territorio.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here