cena con delitto

Suspense, divertimento, canto e buon cibo gli ingredienti del successo della terza edizione di “ Cena con delitto ” dal titolo “Mondovision song dinner” organizzato dal Gruppo Giovani Avis di Arona il 18 novembre scorso.

L’evento si è tenuto, quest’anno, in collaborazione con gli studenti del “Laboratorio di teatro classico” dell’istituto Fermi di Arona. La serata, svoltasi sabato 18 novembre nei locali di Ca’ Nostra in via Papa Giovanni XXIII, ha registrato il tutto esaurito: complessivamente hanno partecipato 100 persone. I partecipanti al convivio si sono seduti al tavolo dell’evento Avis Arona gustando il sapore del mistero condito da musica entusiasmante e attori coinvolgenti. Quest’anno infatti per la prima volta il Gruppo Giovani Avis ha coinvolto i ragazzi del laboratorio teatrale del liceo Fermi che, seguendo il tema proposto dagli avisini, hanno dato libero sfogo a talento e immedesimazione, appassionando i partecipanti.

Sia sul palco sia naturalmente tra i commensali, interpretando dieci personaggi per altrettanti tavoli, calati nella parte hanno saputo trascinare e divertire gli ospiti presenti. In scena un giallo teatrale interattivo: tra una portata e l’altra indizi da risolvere, misteri da svelare e canzoni cantate insieme hanno reso, oltre che intrigante, anche divertente la cena.

Scene, copione, costumi a cura dei dodici talentuosi studenti: “Sono stati molto contenti di partecipare a questa bella esperienza – ha commentato la docente del Fermi, referente del laboratorio di teatro classico Susanna Tomasina – si è creata una bella atmosfera e c’è stata insieme al Gruppo Giovani una valida collaborazione: gli studenti si sono preparati al meglio all’evento con tre prove prima del “debutto con l’Avis”, realizzando sulle indicazioni degli organizzatori il loro “spettacolo”: sono entrati bene nella parte e si sono divertiti. Un’esperienza positiva e l’occasione di potersi esibire per una giusta causa con l’augurio che alcuni di loro, raggiunta la maggiore età, diventino donatori”.

“Dopo aver visto lo scorso anno un loro spettacolo abbiamo pensato che potesse essere un’ottima occasione quella di coinvolgerli in questo evento, che si è confermato “appetibile” per il pubblico – commenta con entusiasmo il presidente Federico Brambilla – come Gruppo Giovani annualmente entriamo nelle scuole per promuovere la donazione Avis e quale modo migliore per suggellare questa nostra amicizia con i ragazzi del Fermi anche attraverso una collaborazione che si è mostrata davvero proficua: gli studenti del laboratorio teatrale sono stati bravissimi”.

La regia organizzativa, con la supervisione di Alessandro Vigorelli e lo stimolante apporto di tutti i giovanissimi volontari, è stata curata dal Gruppo Avis della comunale che ha scelto anche la trama e il titolo di quest’edizione per un evento entrato a pieno diritto tra i “must” in calendario.

“E’ stato un successo – ha aggiunto Brambilla – Abbiamo registrato un alto numero di adesioni, ancora meglio degli anni passati, con la partecipazione di persone un po’ di tutte le età, dai giovani ai nonni, dalle famiglie ai single. Il riscontro degli ospiti è stato positivo, si sono diverti tutti e questo fa ben pensare per la riproposta anche il prossimo anno».

Un evento per raccogliere fondi utili a sostenere le attività dell’associazione senza trascurare la sensibilizzazione alla donazione del sangue.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here