stresa festival 2017

Dopo i Midsummer Jazz festival e le Meditazioni in musica lo Stresa Festival 2017 entra nel vivo. Musica classica, spettacoli, incontri con gli autori per due settimane di eventi!

Mercoledì 23 agosto riprendono i concerti dello Stresa Festival 2017. Dopo le anteprime lo storico festival arrivato alla 56° edizione riprende in agosto con gli incontri in musica pensati dal Direttore Artistico Gianandrea Noseda.

Il programma dello Stresa Festival 2017

La musica incontra la danza nell’Histoire du soldat di Stravinskij e Ramuz. Si inticola Canti e magie: la serata di apertura di mercoledì 23 agosto al Palazzo dei Congressi di Stresa. La Coreografia in prima assoluta dell’opera di Stravinskij. La Sanpapié, dance and physical theatre sarà sul palco con Alda Caiello, soprano – Valter Malosti, voce recitante la Stresa Festival Ensemble e Duncan Ward.

Si prosegue giovedì 24 agosto, alle 20.30 il concerto di Sergei Nakariakov ed el Gershwin String Quartet. Cornice all’evento la Loggia del Cashmere sull’Isola Madre. Sul palco Sergei Nakariakov, tromba e flicorno e il Gershwin String Quartet composto da Michel Gershwin, violino Nathalija Raithel, violino Juri Gilbo, viola Dmitrij Gornowskij, violocello. Suoneranno musiche di W.A. Mozart, O. Böhme, A. Piazzolla e molti altri. Partenza per l’isola con battello alle ore 20 dall’imbarcadero di Stresa.

Venerdì 25 agosto, alle 21 presso il Regina Palace Hotel serata dedicata al flamenco. Due chitarre – Cañizares e Juan Carlos Gómez -e i ballerini Charo Espino e Ángel Muñoz. 

Sabato 26 agosto lo Stresa Festival 2017 si sposta a Verbania al Teatro Il Maggiore. Qui alle 20 uno spettacolo originale di Monica Luccisano con Olivia Manescalchi, voce recitante e la compagna di teatro d’ombra alTREtracce. Lo spettacolo sarà accopagnato dalla Stresa Festival Orchestra .

La prima domenica di Stresa Festival sarà domenica 27 agosto, quando, alle 20 si tornerà al Palazzo dei Congressi di Stresa. Qui Francesco Piemontesi al pianofortee la Tonhalle-Orchester Zürich diretta da Lionel Bringuier eseguiranno opere di Brahms, Grieg ed Elgar.

Lo Stresa Festival 2017 ospita gli scrittori Maurizio De Giovanni ed Erri De Luca

Appuntamenti particolari per lo Stresa Festival di quest’anno. Lunedì 28 agosto,alle 18 Villa Ponti ad Arona ospiterà l’incontro con lo scrittore Maurizio De Giovanni. Invece lunedì 4 settembre le sale del Hotel Regina Palace di Stresa ospiteranno l’incontro con lo scrittore Erri de Luca (ore 18).

[amazon_link asins=’880703199X,8807017091,8806231472,8806230883′ template=’ProductCarousel’ store=’290185-21′ marketplace=’IT’ link_id=’1a11a6b9-85a2-11e7-9da3-ebf57a585d1d’]

Il programma, classico, dello Stresa Festival riprende dopo la pausa aronese con De Giovanni, martedì 29 agosto e mercoledì 30 agosto, alle 20 nella Chiesa di S. Ambrogio a Stresa. Le navate per due serate saranno invase dal suono del violino di Kristóf Baráti e dalle note di J.S. Bach.

Giovedì 31 agosto ancora spettacoli legati alla musica. Largo ad un progetto multimediale pensato proprio per Stresa Festival da Francesco Frongia e Ferdinando Bruni. Dalle 20 il Palazzo dei Congressi di Stresa sarà ammaliato dalle proiezioni, dalle luci e dalla musica del pianoforte di Alexander Romanovsky,

Inizia settembre e Stresa Festival attraversa il lago

Con l’inizio di settembre il festival musicale stresiano attraversa il lago Maggiore e organizza un concerto nella Rocca Borromea di Angera (VA).
Venerdì 1 settembre dalle 20 la fisarmonica di Teodoro Anzellotti eseguirà musiche di Rameau, Hosokawa, Berio e Bartók

Sabato 2 settembre alle 20 a Il Maggiore di Verbania un appuntamento fusion tra musica barocca e flamenco. Sul palco ci saranno Arcángel, cantaor; Patricia Guerrero, bailaora; Miguel Ángel Cortés, chitarra; Agustín Diassera, percussioni con l’Accademia del Piacere composta dal soprano Marivi Blasco, dalle viole da gamba di Rami Alqhai, Fahmi Alqhai e Johanna Rose, dal violone di Juan Ramón Lara e dalla chitarra barocca di Miguel Rincón. Lo spettacolo dal titolo Las idas y las vueltas: musicas mestizas vuole essere una idea di contaminazione tra la musica barocca dell’era coloniale e il flamenco.

Si torna al classico domenica 3 settembre – alle 20 nel Palazzo dei Congressi di Stresa – con Khatia Buniatishvili al pianoforte e la London Symphony Orchestra diretta dal M° Gianandrea Noseda

Quintetto d’archi all’Isola Bella martedì 5 settembre. Alle 20.30 nella Sala degli Arazzi riecheggerà la musica di Brahms e Mendelssohn con Marco Rizzi e Gabriele Pieranunzi ai violini; Simonide Braconi e Francesco Fiore alle viole ed Enrico Bronzi al violoncello. La partenza del battello sarà alle ore 20 dall’imbarcadero di Stresa.

Mercoledì 6 settembre, alle 20, nella Chiesa di S. Ambrogio a Stresa, il Ghislieri Choir & Consort con Jorge Alberto Guerrero (violoncello) e Maria Cecilia Farina (organo) diretti da Giulio Prandi. Musiche di Monteverdi, Zerafa e Perez ci introdurranno all’alba e al tramonto della polifonia barocca.

Giovedì 7 settembre concerto violino (Sergey Khachatryan) e pianoforte (Lusine Khachatryan) alle 20.30 sull’Isola Bella, Salone degli Arazzi. Partenza in battello alle ore 20 dall’imbarcadero di Stresa.

Concerto di chiusura venerdì 8 settembre, nel Palazzo dei Congressi di Stresa alle 20. Qui Enrico Dindo al violoncello e la Filarmonica del Teatro Regio di Torino diretta dal M° Gianandrea Noseda concluderanno la kermesse con musiche di W.F. Bach, Šostakovič, e L. van Beethoven.