Lunedì 23 dicembre, nella chiesa parrocchiale di Paruzzaro, gli allievi della Scuola d’arte musicale InCanto di Paruzzaro, diretta dal M° Maria De Micheli, hanno messo in scena la fiaba musicale “Amahl e i visitatori notturni”, composta da G.Menotti, con direzione e regia di Maria De Micheli e l’accompagnamento musicale al pianoforte del M°Andrea Bussandri. L’opera, un classico del periodo natalizio, narra la storia di Amahl, un bambino molto povero che vive nei pressi di Betlemme con la madre. L’incontro con i Re Magi e il viaggio verso il presepe cambieranno il loro destino.

“Amahl è un bambino disabile che cammina appoggiandosi a una stampella ed è un sognatore: una sera scrutando il firmamento stellato vede una stella speciale, corre a dirlo alla madre, ma non è creduto.Qualche notte dopo sente bussare alla porta: sono i tre re magi accompagnati da un paggio. Amahl va a svegliare la madre che ora deve credergli. La donna li invita ad entrare nella sua povera casa e, non avendo nulla da offrire, corre a chiamare i pastori affinché portino del cibo. Dopo aver mostrato le gemme preziose che stanno per essere portate in dono a Gesù, grazie alla guida della stella, i magi danno vita a un momento festoso cui partecipano anche i pastori.

Scende la notte e durante il riposo la madre di Amahl, colta dalla disperazione per la propria vita di stenti, prende alcuni preziosi dallo scrigno, ma è subito scoperta e immobilizzata dal paggio.Dopo un primo momento di stupore, Melchiorre decide di perdonare la povera donna e Amahl, grato, offre la stampella fatta con le sue mani, come un ulteriore dono da portare a Gesù (forse anche lui è zoppo ….forse ne ha bisogno ….).Fatto questo gesto, Amahl, con immensa gioia scopre di poter camminare: è avvenuto un miracolo e ora desidera offrire di persona quella stampella, e parte con i re magi alla volta della grotta di Betlemme per incontrare il Bambino Gesù”.

Un meraviglioso racconto fatto di note e canti, molto ben interpretato dai giovani artisti abbigliati con fiabeschi costumi di scena, che hanno affascinato e coinvolto il numeroso pubblico. Al termine è seguito un tripudio di applausi e complimenti per gli interpreti.

I tre re Magi
I tre re Magi

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here