Con la giornata nazionale della sicurezza che si è svolta domenica 6 giugno presso il Lido di Meina, si è conclusa la settimana promossa dall’Amministrazione Comunale di Meina finalizzata alla promozione della Protezione Civile e alla creazione di un primo nucleo di volontari meinesi da inserire nella nascente struttura operativa cittadina.

Venerdì 4 giugno, presso la Sala Consigliare del Comune, si è tenuta una serata informativa sulle finalità e funzioni della Protezione Civile, incontro durante il quale sono intervenuti alcuni dei più importanti e competenti funzionari, quali il presidente del comando provinciale Gianfranco Zanetta, il disaster manager Mongelli Mario, il volontario coordinatore provinciale Scandroglio Alberto, il responsabile FIAS William Aquilini e il presidente del soccorso aereo nazionale dott. Merlo Sergio.

Il progetto – presente nel programma elettorale dell’amministrazione Cumbo – aveva la finalità non solo di rendere il paese maggiormente autonomo e tempestivo nel momento in cui si dovessero verificare elementi calamitosi sul territorio comunale classificati di tipo A e B, ma anche di promuovere il senso civico e di solidarietà all’interno della stessa comunità. Ogni intervenuto ha quindi illustrato i vari aspetti – logistico, amministrativo, operativo e di pronto intervento – che concorrono tutti insieme a far sì che la Protezione Civile italiana sia da tutti gli organismi internazionali riconosciuta come modello di organizzazione e specializzazione da seguire.

La giornata di domenica 6 giugno è stata invece incentrata sulla componente dell’esercitazione, elemento fondamentale per sperimentare modi e tempi di intervento in presenza di situazioni di oggettivo pericolo o di danno per persone e cose, così da non trovarsi mai di fronte a eventi inaspettati ai quali non si saprebbe rispondere con la necessaria lucidità. Le esercitazioni, due, hanno riguardato un intervento a sostegno delle forze di pronto intervento per un incendio su di un traghetto con persone a bordo e, nel corso del pomeriggio, la simulazione di un intervento di salvataggio di persone in acqua tramite il gruppo FIAS, appoggiato da unità cinofile addestrate appunto per questo tipo di intervento.

Se l’obbiettivo era quello di far conoscere e promuovere il mondo della Protezione Civile e del volontariato in generale, vista la buona affluenza di pubblico, lo scopo è stato sicuramente raggiunto.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here