Spieghiamo un po’ cos’è tupperware, perchè credo che molti di voi (come me fino a poco tempo fa) associano la parola “tupperware” a “plastica”. Da quando la responsabile di zona Adelina Mastroianni ci ha contattati, circa dieci giorni fa, non facevo altro che domandarmi: ma com’è possibile guadagnare soldi vendendo scatole di plastica? E invece oggi mi si è aperto un mondo nuovo.

Tupperware nasce in America quasi 70 anni fa, dall’inventiva e voglia di fare di una donna che non si è accontentata di ciò che la vita le aveva offerto. In Italia è presente da 49 anni ma la zona del Vergante è molto scoperta dal punto di vista di venditrici e quindi può essere un‘occasione ghiotta per crearsi un lavoro.

Sfogliando il catalogo prodotti ho visto che la mia idea non poteva essere più sbagliata! Si vendono sì le famose scatole per conservare gli alimenti, ma figurano molte altre attrezzature per la cucina. Tra le cose che mi hanno colpito di più ci sono: i set pappa per i bambini, diverse grattugie e affettatutto, varie tipologie di coltelli, taglieri, pentole anche per la cottura a microonde, forme di silicone per il forno e molto altro. Una vasta gamma di prodotti sempre inerente alla cucina, che come si dice, è il cuore della casa.

Se i prodotti non vi hanno ancora convinto lasciatemi scrivere dei “tupperware party”, veri e propri incontri tra amiche che hanno il sapore di feste. Un party è un ritrovo tra amiche, un aperitivo, una merenda o anche un pranzo,in cui ci si incontra, si cucina qualcosa di sfizioso e veloce con i prodotti tupperware, si chiacchiera e si sta in compagnia per un paio d’ore. La padrona di casa che mette a disposizione il suo tempo, la cucina e le amiche ha diritto a dei regali, offerti dalla venditrice che provvede alla dimostrazione.

[themoneytizer id=22270-19]

Esiste una buona possibilità di lavoro con Tupperware. L’iscrizione per diventare venditrice non costa nulla, si ottiene un kit per provare la qualità dei prodotti, si guadagna sulle vendite e l’unica cosa da fare è divertirsi tra amiche trovando sempre case nuove dove fare i party, perchè la sostanza di tupperware sta tutta lì, non esiste vendita porta a porta ma solo il passaparola, e la dimostrazione dalle padrone di casa che si rendono disponibili.

Ogni lunedì il gruppo capitanato da Adelina si ritrova all’hotel Luna di Oleggio Castello, per scambiarsi opinioni, fare il punto della situazione, eventualmente provare prodotti nuovi e provare nuove ricette.

Oltre al guadagno sulle vendite esiste la possibilità di guadagnare punti man mano che si fa attività, punti chevalgono prodotti Tupperware (quindi campionario gratuito) e viaggi bonus.

Per qualsiasi informazione sia sui prodotti che per l’attività potete contattare Adelina Mastroianni al 348/5613402 oppure alla sua pagina Facebook.

tupperware_palco

PUBBLICITA\'