Il DAE (Defibrillatore Automatico Esterno) insieme al Presidente di Ambulanza del Vergante, Daniele Giaime, e alcuni volontari

Un nuovo automezzo per i servizi sociali e il defibrillatore a Tapigliano intitolato a Don Sandro Bottigella, questo il programma per il weekend di Ambulanza del Vergante.

Il Gruppo Volontari Ambulanza del Vergante, domenica 28 febbraio in via Mazzini, inaugura la postazione salvavita contenente il nuovo defibrillatore a Tapigliano, DAE semiautomatico esterno che era stato consegnato al Sindaco di Nebbiuno, Elis Piaterra durante l’annuale Festa dei volontari dell’Ambulanza. La colonnina Dae verrà intitolata alla memoria di Don Sandro Bottigella, parroco delle due frazioni di Tapigliano e di Fosseno di Nebbiuno, scomparso lo scorso anno. Grazie al suo lascito l’Ambulanza del Vergante ha potuto allestire l’apparecchiatura salvavita.

Ambulanza in festa 2015, defibrillatore di Tapigliano
La cerimonia di consegna del defibrillatore al Sindaco di Nebbiuno, Elis Piaterra

Inoltre domenica verrà inaugurato il nuovo automezzo per i servizi sociali acquistato con il contributo del cinque per mille devoluto dai cittadini. L’evento sarà allietato dalla presenza della nuova
Filarmonica Invoriese.

La giornata si svolgerà con il seguente programma:

Ore 8.20 Ritrovo presso il piazzale antistante la Chiesa di Tapigliano.

Ore 8.45 Funzione religiosa in memoria di Don Sandro Bottigella

Ore 9.30 Corteo verso la piazza accompagnati dalla nuova Filarmonica
Invoriese

Ore 9.45 Saluto delle autorità, inaugurazione della colonnina Dae e del
nuovo mezzo servizi sociali.

Al termine della manifestazione verrà offerto un rinfresco.

“Domenica 28 febbraio – spiega il presidente del Gruppo Volontari Ambulanza del Vergante Daniele Giaime – sarà un momento molto intenso e caro a tutti noi, dove ricorderemo Don Sandro e ringrazieremo lui e la sua famiglia per il dono di questa postazione per il defibrillatore. Un dono legato alla vita e alla solidarietà, uno strumento di salvezza. Don Sandro ci ha lasciato l’insegnamento dell’amore verso gli altri, questo defibrillatore contribuirà a proteggere i nostri cittadini. Diremo anche grazie alla popolazione per averci donato il 5 per mille che ha permesso di acquistare un altro mezzo per i trasporti sociali, altra anima della nostra attività sul territorio. Una mattinata ricca di significato e di valore ai legami, all’impegno per gli altri. Vi aspettiamo numerosi”.