L’Istituto comprensivo Clemente Rebora di Stresa in collaborazione con il comitato Per ricordare Chiara e l’associazione comitato genitori Stresa, ha organizzato un percorso formativo per genitori tenuto dal dott. Andrea Farioli, sul tema della comunicazione.

Gli incontri di “La Bellezza nella relazione” hanno l’intento di mettere le basi per raggiungere una comunicazione di qualità rendendo così migliori i rapporti con sé stessi e con gli altri, imparare a comunicare in modo efficace può cambiare le relazioni personali trasformando i conflitti in dialoghi costruttivi.

Creare relazioni basate sull’ascolto e l’empatia porterà ad avere un ambiente in cui ogni persona può dare il meglio di sé. Riscoprire quotidianamente la bellezza quotidiana nelle relazioni e nella vita di tutti i giorni .

Tutti gli incontri avverranno presso la scuola media Clemente Rebora di Stresa alle 21.

Ecco il programma:

21 gennaio I principi di buona navigazione per le relazioni costruttive, gli atteggiamenti chiave per promuovere il bello della relazione con noi stessi e gli altri;

18 febbraio Intelligenza emotiva per educare ed educarsi, l’intelligenza emotiva a servizio delle relazioni interpersonali;

20 maggio Comunicazione consapevole e non violenta, come promuovere relazioni costruttive attraverso la comunicazione non violenta.

Andrea Farioli (nella foto home) è Trainer di PNL Umanistica, counselor, educatore professionale e musicoterapista. Formatore e  autore di testi sulle relazioni costruttive e la gestione del conflitto, è stato Ricercatore per il CLM (Creative Learning Method) e da anni si occupa di progetti per la promozione dell’agio a scuola e sull’antidispersione scolastica”.

Per maggiori informazioni: segreteria@icstresa.it – 0323 30372

Bellezza Relazione Stresa

PUBBLICITA\'
Elena Spantaconi
Sono nata a Verbania nel 1975, ed ho avuto la fortuna di crescere tra Baveno e Stresa, due luoghi che amo moltissimo. Ho scritto per "Il giornale di Verbania" ed ora collaboro con Il Vergante, come corrispondente da Stresa, la cittadina in cui sono tornata a vivere dopo sette anni a Torino. Gestisco una pagina Facebook dedicata alla perla del lago: "vivi-amo Stresa", nella quale raccolgo foto e recensioni del nostro territorio e gli eventi organizzati. Vita privata? Impegnativa. Quattro figli, che spesso mi seguono nella "caccia agli articoli" e alle riunioni di redazione, ma è importane che sappiano delle mie passioni ed imparino a conoscere il luogo in cui stanno crescendo, per poterlo amare e, magari, un giorno, migliorare.