E’ con la tristezza nel cuore che sabato mattina Stresa ha dato l’ultimo saluto ad Emanuele Iacono, 56 anni, dedicati in gran parte alla cura del prossimo oltre all’impegno politico per la cittadina lacustre.

Il medico era in vacanza nella sua terra d’origine, a Marina di Ragusa quando è stato sorpreso da un infarto nella notte tra domenica e lunedì scorso.

Stresa non perde solamente un impegnato e serio assessore, ma anche uno stimato medico apprezzato per la scrupolosità e serietà: una di quelle persone che ancora mettono passione e devozione in ciò che fanno e che pertanto sanno ben dosare il lato umano con quello professionale. Chi ha avuto la fortuna di conoscerlo ricorda certamente una persona pacata, sempre cordiale e sorridente, ma decisa.

“Era un dottore vecchio stampo – ha voluto ricordarlo così il sindaco Canio Di Milia nel corso della cerimonia – ci metteva umanità in quello che faceva”.

Mancherà certamente alla cittadina adottiva il dottor Iacono, ai suoi pazienti, a chi ha con lui collaborato in consiglio comunale in questi ultimi tre anni ed a coloro che hanno, in un modo o nell’altro avuto la fortuna di incrociare il suo cammino.

dottor iacono
Il dottor Iacono
PUBBLICITA\'
Elena Spantaconi
Sono nata a Verbania nel 1975, ed ho avuto la fortuna di crescere tra Baveno e Stresa, due luoghi che amo moltissimo. Ho scritto per "Il giornale di Verbania" ed ora collaboro con Il Vergante, come corrispondente da Stresa, la cittadina in cui sono tornata a vivere dopo sette anni a Torino. Gestisco una pagina Facebook dedicata alla perla del lago: "vivi-amo Stresa", nella quale raccolgo foto e recensioni del nostro territorio e gli eventi organizzati. Vita privata? Impegnativa. Quattro figli, che spesso mi seguono nella "caccia agli articoli" e alle riunioni di redazione, ma è importane che sappiano delle mie passioni ed imparino a conoscere il luogo in cui stanno crescendo, per poterlo amare e, magari, un giorno, migliorare.