Foto di ascaro41 - Flickr

La stagione sciistica del Mottarone riprenderà sabato 14 dicembre, sono stati infatti tolti i sigilli apposti lo scorso 3 dicembre.

Non riuscendo ad a venire ad un accordo con la famiglia Borromeo, proprietaria dei terreni, il Comune di Stresa ne ha preso possesso in applicazione della legge regionale che prevede la costituzione di «servitù» a favore degli impianti sciistici, che poi verranno nuovamente affidati alla società S4.

Presenti alla rimozione dei sigilli anche i rappresentati della proprietà dei terreni, i quali  hanno  fatto scrivere a verbale l’intenzione di verificare la legittimità del provvedimento e di avere comunque l’intenzione di rivolgersi alle autorità competenti in sede civile, penale e amministrativa, ricordando che l’esecuzione dello sfratto era avvenuta in applicazione di una sentenza del tribunale di Verbania.

Non è ancora detto che la questione Mottarone sia da archiviare, ma intanto già dai prossimi giorni si potrà godere della neve che è scesa copiosa e, si spera, di altre giornate limpide e soleggiate come quelle appena trascorse.

Il video commento del Sindaco di Stresa Canio Di Milia

[youtube id=”kZakf8Uyd00″ width=”580″ height=”337″]

 

(Foto home “ascaro41” – Flickr)

PUBBLICITA\'
Elena Spantaconi
Sono nata a Verbania nel 1975, ed ho avuto la fortuna di crescere tra Baveno e Stresa, due luoghi che amo moltissimo. Ho scritto per "Il giornale di Verbania" ed ora collaboro con Il Vergante, come corrispondente da Stresa, la cittadina in cui sono tornata a vivere dopo sette anni a Torino. Gestisco una pagina Facebook dedicata alla perla del lago: "vivi-amo Stresa", nella quale raccolgo foto e recensioni del nostro territorio e gli eventi organizzati. Vita privata? Impegnativa. Quattro figli, che spesso mi seguono nella "caccia agli articoli" e alle riunioni di redazione, ma è importane che sappiano delle mie passioni ed imparino a conoscere il luogo in cui stanno crescendo, per poterlo amare e, magari, un giorno, migliorare.