La notte tra il 23 e il 24 agosto gli abitanti delle colline di Stresa e del Mottarone possono essersi imbattuti in un gruppetto di personaggi temerari che hanno sfidato il maltempo per cimentarsi in un’escursione fuori dal comune.

Si è tenuta la notte tra venerdì e sabato, la terza edizione della camminata notturna organizzata dalla Comunale dell’AVIS di Stresa che ha visto nove impavidi partecipanti. La partenza è stata al Lido di Carciano per passare poi dal sentiero L1 che ha inizio dal piazzale antistante la funivia, attraversare l’abitato di Carciano, Someraro, facendo una piccola sosta alla Fonte Purissima per poi dirigersi all’Alpino. Gli escursionisti si sono poi addentrati nel territorio della famiglia Borromeo, affrontato l’ultimo tratto in salita fatto di pietrisco sconnesso per poi arrivare alle 5.15, dopo cinque ore di cammino, alla stazione della funivia ed infine alla sommità del Mottarone, dove è posizionata la croce.

I partecipanti hanno trascorso una nottata in mezzo alla natura e al silenzio dei boschi, sfidando il tempo che non era dei migliori, con piogge a tratti sostenute e una temperatura d’arrivo di 12 gradi. Dopo aver ammirato una bellissima alba, gli arrampicatori hanno fatto colazione all’albergo Madonna della Neve per poi fare ritorno a Stresa dove alcuni partecipanti sono andati direttamente al lavoro. Gli organizzatori tengono a ringraziare e fare i propri complimenti ai tutti coloro che si sono cimentati in questa impresa: Gianni, Piera, Vittoria, Andrea, Francesca, Carol, Laura, Micaela e Gianluca, dando appuntamento alla prossima camminata prevista per l’estate 2014.

alba_mottarone

PUBBLICITA\'