Mette nero su bianco il presidente del distretto turistico Antonio Longo Dorni, che parla a nome del Consiglio di Amministrazione, del Collegio Sindacale e del Comitato Tecnico per chiarire la situazione, anche a seguito di notizie distorte circolate negli ultimi giorni: “non è prevista alcuna chiusura del Distretto Turistico dei Laghi, Monti e Valli, ma da lunedì 15 Aprile l’ Agenzia Turistica garantirà i servizi essenziali di amministrazione e segreteria (due i dipendenti operativi su Stresa), al fine di non penalizzare l’intero sistema turistico, che fa registrare mediamente 600 mila contatti mensili”.

In un incontro del 12 aprile a Stresa l’Assessore al Turismo della Regione Piemonte, Alberto Cirio, ha garantito per il 2013 le risorse al Distretto Turistico  e la liquidazione a breve dei contributi spettanti per le attività già svolte dalla società, confermando inoltre la volontà politica sempre dimostrata – anche con un intervento diretto del Presidente del Consiglio Regionale Valerio Cattaneo – e sottolineando il ruolo fondamentale svolto dalle ATL a favore dello sviluppo del sistema turistico locale, ha auspicato una rapida soluzione delle difficoltà tecnico-finanziarie determinate dai ritardi nell’erogazione.

Il Distretto Turistico, dal canto suo, ha già operato politiche di contenimento della spesa significative e presenta pertanto bilanci in assoluto equilibrio ed una struttura efficiente, in un settore, come quello turistico, fondamentale per l’economia del territorio.

L’operatività riprenderà a pieno regime non appena saranno adottati i provvedimenti formali annunciati: nel frattempo, rassicura Longo Dorni, saranno comunque erogati i servizi essenziali

Sempre il 12 aprile, il Distretto Turistico ha incontrato gli uffici IAT che collaboreranno in questa fase di transizione con  gli uffici del distretto, per non perdere opportunità e contatti, che – se trascurati – provocherebbero un danno ingentissimo all’economica turistica del territorio, in termini di visibilità e promozione a livello nazionale ed internazionale, ed in termini di presenze e ricadute economiche sul settore dell’ospitalità, della ristorazione, del commercio e dei servizi  in genere.

Il presidente Longo Dorni ha inoltre ringraziato gli uffici IAT, le amministrazioni comunali, gli operatori e i soci che  hanno dimostrato il proprio apprezzamento per l’attività svolta dal Distretto Turistico e per la disponibilità a collaborare in questa fase.

AGGIORNAMENTI: Sbloccati i fondi promessi dall’Assessore regionale al Turismo, Alberto Cirio. Ne ha dato notizia da Torino il presidente del consiglio regionale Valerio Cattaneo in una nota diramata nei giorni scorsi: “Sono lieto di comunicare che la Regione ha sbloccato, e già disposto, il pagamento di 218 mila euro, in arrivo in questi giorni. Ringrazio l’assessore regionale Cirio per l’attenzione e la sensibilità dimostrate e mi auguro che questo segnale possa portare non solo un po’ d’ossigeno alle casse del Distretto ma anche un po’ di entusiasmo e di fiducia agli amministratori e al personale dell’ente . Ovviamente non mi esimerò dal seguire, e sostenere, ulteriori sviluppi”.

Distretto turistico2

PUBBLICITA\'
Elena Spantaconi
Sono nata a Verbania nel 1975, ed ho avuto la fortuna di crescere tra Baveno e Stresa, due luoghi che amo moltissimo. Ho scritto per "Il giornale di Verbania" ed ora collaboro con Il Vergante, come corrispondente da Stresa, la cittadina in cui sono tornata a vivere dopo sette anni a Torino. Gestisco una pagina Facebook dedicata alla perla del lago: "vivi-amo Stresa", nella quale raccolgo foto e recensioni del nostro territorio e gli eventi organizzati. Vita privata? Impegnativa. Quattro figli, che spesso mi seguono nella "caccia agli articoli" e alle riunioni di redazione, ma è importane che sappiano delle mie passioni ed imparino a conoscere il luogo in cui stanno crescendo, per poterlo amare e, magari, un giorno, migliorare.