un borgo che diventa presepe

Appuntamento ormai fisso di inizio anno con Un borgo che diventa presepe a Vedasco di Stresa. Non solo natività sulle colline stresiane però, anche antichi mestieri, botteghe e tanto altro…

Torna domenica 6 gennaio l’appuntamento con l’Associazione Vedasco Re Magi e Tradizione, che con la Pro Vedasco, l’Oratorio Santo Stefano di Nocco e con il patrocinio della Città di Stresa organizzano Un Borgo che diventa presepe.

La manifestazione nella piccola comunità della frazione collinare di Stresa è giunta ormai alla 99° edizione.

Il borgo sulle colline stresiane si trasformerà per un giorno in un piccolo presepe, ma non solo: ritorneranno i re magi e gli antichi mestieri, ma anche polenta e tapelucco alla locanda del Cervo Bianco, le botteghe aperte dei maestri artigiani, la benedizione dei bambini, l’arrivo della Befana e molto altro…

Il programma di Un borgo che diventa presepe 2019

Alle 10 santa messa dell’Epifania. Dalle ore 12: polenta, trippa, tapelucco, formaggi, e salsicce in umido… nel tepore dell’antica cantina “Locanda del Cervo bianco.
Si potranno ammirare, per le vie del paese, gli antichi mestieri e visitare le botteghe dei maestri artigiani. Ma si potranno anche gustare pannocchie, salamini, biscotti, pizze, focacce ed altro…

Nel pomeriggio dalle 15 il corteo della natività, con i re magi e re erode. Al termine la benedizione dei bambini e l’arrivo della Befana con le calze per tutti i bimbi.

Per chi vorrà raggiungere più agevolmente Vedasco, frazione di Stresa, sarà attiva una navetta dal capoluogo Stresa presso il piazzale imbarcadero dalle 11