Si è tenuta mercoledì 25 settembre, nell’aula magna Perucchetti di Arona,  la mattina di formazione per docenti e studenti intitolata “70° dell’Olocausto del Lago Maggiore – Ci siamo salvati?”. La giornata di ricordo e educazione al ricordo si è svolta a cura della sezione didattica dell’Istituto Storico Piero Fornara di Novara e V.c.o.

Attraverso gli interventi di Giovanni Cerutti e Giovanni Galli sono stati illustrati ai numerosi studenti presenti e ai loro insegnanti, provenienti dal liceo cittadino e dal liceo Galileo Galilei di Borgomanero, i nuovi apporti alla ricerca e alla ricostruzione storica a settant’anni dalla strage, ridefinendo le conoscenze che si hanno di questi fatti e individuando nuove, possibili piste di ricerca che, ci si augura, possano poi essere seguite da giovani ricercatori. E’ stato in seguito presentato il testo “Io mi sono salvato” nel quale l’editore Interlinea ha riunito il primo studio sulla strage svolto da Aldo Toscano nel 1993 e il diario inedito della sua prigionia in Svizzera. Per buona parte della mattinata è stato presente anche il sindaco Gusmeroli , che ha sottolineato l’importanza del lavoro sulla memoria fatto dalle scuole.

Prossimo appuntamento ufficiale con le Celebrazioni del Settantesimo dell’Olocausto del Lago Maggiore sabato 5 ottobre alle ore 10 presso la sala di rappresentanza del Comune di Orta per ricordare Mario e Roberto Levi.

PUBBLICITA\'