Meltin pop di Arona organizza una serata per indagare su una ferita sempre aperte della nostra nazione: la strage di Piazza Fontana.

Mancavano venti minuti alle 17 quel venerdì 12 dicembre 1969, quando un boato risuonò a pochi passi dal Duomo di Milano. Una bomba era esplosa nella sede della Banca Nazionale dell’Agricoltura, in piazza Fontana, uccidendo diciassette persone (quattordici sul colpo) e ferendone altre ottantotto. Quella bomba diede il via alla cosiddetta strategia della tensione che portò al compimento di più di 140 attentati fino al 1974. La strage, ad oggi, non ha ancora un colpevole.

Ad Arona nella serata di mercoledì 25 settembre, dalle ore 21.30, si cercherà di dare uno sguardo nuovo sulla strage più sanguinosa del nostro stivale. A portare le loro testimonianze dirette e non: Saverio Ferrari, storico ricercatore dell’Osservatorio Democratico, Andrea Di Stefano, direttore del periodico “Valori”, Luigi Michele Mariani, avvocato e Mauro De Cortes del circolo anarchico Ponte della Ghisolfa. Condurrà la serata Andrea di Stefano speaker di Radio Popolare.

Possibilità di cenare dalle ore 20, prenotazioni al numero 0322. 249056. Ingresso con tessera Arci.

piazza fontana al meltin pop loca

PUBBLICITA\'