Parole sussurrate e note condivise con generosità d’animo, questo è stato il concerto di Giovanni Allevi alla Rocca di Arona giovedì 11 luglio.

Grande partecipazione del pubblico nella suggestiva cornice aronese, una bellezza tutta naturale amplificata dalla semplicità della musica di un maestro discusso che ha, però, il merito di aver portato all’orecchio di molti, con le sue composizioni di musica classica contemporanea, uno strumento complesso come il pianoforte.

“…ho iniziato a pensare che il concerto è per me un’isola felice…” scrive Allevi in un suo libro e questa sensazione di leggerezza, arricchita dalla semplicità con cui lui offre la sua musica al pubblico, ha reso la serata magica, come se davvero la musica fosse una strega, “la mia strega”, come la definisce il pianista che ha poi dedicato molto tempo a fine concerto all’incontro diretto con i suoi fans, non solo per autografi e foto, ma dedicando loro un piccolo angolo di attenzione, uno ad uno.

Presente alla serata anche il presidente della Regione Piemonte Roberto Cota ed il sindaco di Arona Alberto Gusmeroli che ha giustamente ringraziato i gruppi di volontari che hanno contribuito a ripulire la città e la Rocca dai danni causati dalla tromba d’aria della sera precedente il concerto.

[slideshow id=15]

PUBBLICITA\'
Elena Spantaconi
Sono nata a Verbania nel 1975, ed ho avuto la fortuna di crescere tra Baveno e Stresa, due luoghi che amo moltissimo. Ho scritto per "Il giornale di Verbania" ed ora collaboro con Il Vergante, come corrispondente da Stresa, la cittadina in cui sono tornata a vivere dopo sette anni a Torino. Gestisco una pagina Facebook dedicata alla perla del lago: "vivi-amo Stresa", nella quale raccolgo foto e recensioni del nostro territorio e gli eventi organizzati. Vita privata? Impegnativa. Quattro figli, che spesso mi seguono nella "caccia agli articoli" e alle riunioni di redazione, ma è importane che sappiano delle mie passioni ed imparino a conoscere il luogo in cui stanno crescendo, per poterlo amare e, magari, un giorno, migliorare.