La primavera del Vergante si colora di fiori e tanti eventi a partire dal week-and del 16-17 aprile. Torna anche quest’anno la rassegna floreale ideata per promuovere e valorizzare le bellezze dei sei comuni incastonati tra le colline o che si affacciano sul lago con i suoi scorci suggestivi. Il Vergante ideale cerniera tra la pianura e l’arco alpino è un territorio tutto da scoprire. Così tra aprile e giugno, quando i colori splendidi delle fioriture regalano un colpo d’occhio straordinario grazie anche alle azalee, camelie e rododendri, fiori tipici del Distretto floricolo del Lago Maggiore, il Vergante si fa ambasciatore di un binomio perfetto: fiori e manifestazioni. Numerosi eventi che da fine aprile ai primi di giugno si svolgono in questo lembo di terra della provincia novarese. È la rassegna Fiori sul Vergante, presentata in conferenza stampa la scorsa settimana nella splendida location del castello visconteo alla presenza del vice presidente della Provincia Luca Bona e del vice presidente del distretto Turistico Dei laghi Oreste Pastore. I paesi di Nebbiuno, Meina, Massino Visconti, Invorio, Colazza, Pisano, Lesa, aprono le loro porte per far scoprire e assaporare le dolcezze di luoghi unici, i colori e i profumi della natura, l’armonia tra storia e paesaggio. Scoprire così l’interessante territorio in occasione di un evento culturale, di svago, di relax, diviene benessere dello spirito a portata di mano. «Protagonisti saranno i comuni ha detto Luca Bon con un calendario omogeneo. Fiori sul Vergante vuole promuovere le bellezze locali valorizzando le particolarità uniche di questo territorio
Ricco e variegato il programma. Ad aprire la rassegna i comuni di Nebbiuno e Meina. Domenica per tutta la giornata il cuore del centro meinese, caratterizzata da vivaci e profumati allestimenti floreali, è stato punteggiato da bancarelle e mercatini degli hobbisti, manifestazione organizzata dalla Pro loco. A Nebbiuno invece sabato 16 e domenica 17 di scena “Flor –Chocolat” organizzata dalla “Nuova Pro loco nebbiunese”. Eventi gastronomici a base di cioccolato, curiosità su storia, produzioni e utilizzo del “cibo degli dei” per antonomasia. Ad aprire la rassegna, sabato sera la “Cioccocena” con piatti a base, naturalmente, di cioccolato. Sfizioso e gustoso il menu: gnocchetti sardi in salsa gorgonzola speck e cacao amaro, scaloppine al cioccolato, pera cotta con cioccolato e dolci sempre a base di cacao. Non sono mancati però anche piatti classici come carne alla griglia e patatine fritte. Poi dalle 21 spazio al ballo con la serata danzante. Le prelibatezze gastronomiche sono state al centro anche della giornata di domenica, Cioccopranzo”, con piatti a base di cacao, con il caratterizzata anche dall’esposizione di azalee e camelie e piante locali. per l’occasione è stata aperta anche al pubblico la sede della Floor-Coop che sarà aperta anche il 25 aprile. A Nebbiuno si proseguirà il 23 aprile con il “Mercato Agricolo del vergante” e lunedì 25 aprile, pasquetta, in programma “Fiori del Vergante”: mostra delle acidofile.
Il paese di Pisano sarà abbellito nei varia angoli da aiuole con le varie qualità di fiori. Dal 23 al 25 aprile a Lesa “Mercato tipico italiano: sul lungo lago, presso il piazzale Moro dalle 9,30 alle 19,30 si potranno degustare e acquistare i migliori prodotti enogastronomici e artigianali del Bel paese. Nell’anno del 150 dell’Unità d’Italia si vuole dare spazio alle eccellenze italiane.Sempre a Lesa, domenica 1 maggio “Lesa in fiore” con la mostra mercato dei fiori e dell’artigianato sotto i portici con il mercatino degli hobbisti e dell’artigianato sul lungo lago. Iniziativa culturale e naturalistica poi con la “Paseggiata manzoniana (da Lesa a Belgirate dalle 10 alle 12,30) e per chi volesse “Menù dei fiori” con pranzo a prezzo fisso presso i ristoranti di Lesa che hanno aderito all’iniziativa. Per cinque sabati (dal 7 maggio al 4 giugno) spazio poi alla lettura manzoniana. Ogni sabato Bruna Vero, Andrea Gherardini e al pianoforte Marino Mora daranno vita ad una lettura, ad ingresso gratuito, dedicata ai Promessi Sposi presso la sala del Museo Manzoniano dalle 17,30. A Colazza l’appuntamento è per il 30 aprile con “Sentiermangiando…dal Vergante al Vevera”. Il ritrovo è fissato alle 10, presso il pala ghiaccio con partenza alle 10,30. Si camminerà tra i sentieri del Vergante fino ad arrivare ad Oleggio Castello. La prenotazione è necessaria all’indirizzo www.ilvergante.it , info@ilvergante.it. Si prosegue con le proposte della rassegna domenica 8 maggio con “Colazza il tempo di una passeggiata: le Cappellette di Colazza”- visita guidata con partenza alle 16. Ad Invorio domenica 1 maggio “festa d’la flora”al Monte Barro dove, dopo la santa messa alle 11, si svolgerà un piacevole pic nic nei prati. Mentre nel pomeriggio giochi e musica. A Massino Visconti domenica 1 maggio va di scena “Massino in fiore” e Gli Asparagi del Vergante” Immersi tra aiuole fiorite e profumo della primavera torna la tradizionale rassegna “Gli asparagi del Vergante” con degustazione di piatti a base di asparagi e tradizionale alborella alle 12. per tutti i visitatori poi mercato dei fiori e piante ornamentali, hobbistica e artigianato. Domenica 8 maggio invece è previsto il Mercato Agricolo dei prodotti locali dalle 9 della mattina fino alle 13. A partire dalle 12 degustazione di paniscia: rivisitazione della ricetta iginale in chiave floreale.

Maria Nausicaa Bucci

Evento di Meina

Evento di Nebbiuno

PUBBLICITA\'