Gli amministratori del Vergante si sono ritrovati a Nebbiuno, presso Sala Fassi, per fare il punto sulla situazione della gestione degli enti locali.

A presiedere la serata, il sindaco di Nebbiuno, Elis Piaterra, il vicepresidente della provincia di Novara Luca Bonae l’Assessore regionale con delega agli Affari istituzionali, Riccardo Molinari, che per la prima volta si è confrontato con gli amministratori del nostro territorio.

Il tema centrale dell’incontro è stata la legge 11/2012 “Disposizioni organiche in materia di enti locali”. Questa legge regionale, riportando sul locale una legge statale, determina l’abrogazione delle Comunità montane e la riforma dei comuni che devono unirsi o convenzionarsi e affidare a queste “unioni” alcune funzioni fondamentali. In teoria questo passaggio doveva essere attuato prima del 31 marzo, ma così non è avvenuto. L’Assessore Molinare afferma che entro il prossimo mese si dovrebbe attivare la nomina del commissario liquidatore delle comunità montane. Per accelerare, però, la chiusura di questi enti, Molinari invita “ad accelerare le unioni di comuni prima che siano nominati i commissari per facilitare a questi ultimi il lavoro e a non obbligare la Regione a dover imporre decisioni dal governo centrale”. Il compito del commissario è, infatti, quello di redistribuire i fondi che andavano alle comunità montane per i vari comuni o le unioni, questo compito sarebbe molto più facile se si dovesse confrontare solo con i responsabili delle unioni e non con tutti i sindaci.

Questo non è il caso però del nostro territorio che è già fondamentalmente diviso in due unioni: L’Unione montana di comuni dei due laghi (Armeno, Ameno, Miasino, Nebbiuno, Massino Visconti, Brovello Carpugnino, Gignese, Colazza, Pisano) e L’Unione dei comuni del Vergante (Lesa, Meina, Belgirate). Sono però molte le criticità sollevate dai sindaci e dagli amministrazioni presenti in Sala fassi, a partire dalla gestione del personale – ci saranno degli incentivi ai Comuni per assumere il personale vacante delle comunità montane – passando dal patto di stabilità comune per finire con lo stanziamento dei fondi per la gestione associata di alcune funzioni.

Riunione Enti locali Sala Fassi Nebbiuno (2)

Riunione Enti locali Sala Fassi Nebbiuno (1)

PUBBLICITA\'