Dopo il grave incendio di Tapigliano dell’inzio del mese scorso, che ha, purtroppo, registrato anche una vittima, sono continuati piccoli incendi isolati nei paesi del Vergante.

Dopo il tetto a fuoco di Ghevio ci sono stati segnalati altre fiamme a Corciago, una mansarda andata a fuoco; a Meinasulla strada per Ghevio, in località Piantini, da una casa disabitata sono scaturite fiamme che hanno impegnato i vigili del fuoco per alcune ore; proprio ieri sera, a Pisano, in via privata al Buscon, la canna fumaria di un’abitazione ha preso fuoco impegnando i vigili di Borgomanero per circa un’ora, per fortuna non si sono rilevati danni a cose o persone.

Nei mesi più freddi dell’anno sono frequenti incidenti di questo tipo, ricordiamo dunque alcune norme di sicurezza per scongiurare le fiamme. L’incendiarsi di una canna fumaria é dovuto a depositi di fuliggini e di creosoti (strati neri di catrame) che prendono fuoco e fanno divampare le fiamme a tutta la canna e, a volte, anche al tetto dell’abitazione. Per scongiurare questi depositi é utile usare sempre legna ben asciutta e far pulire le canne fumarie regolarmente, interpellando i maestri spazzacamino.

Le canne fumarie iniziano a bruciare normalmente vicino all’imbocco del caminetto. Questo nell’occasione in cui si fa un po’ piú di fuoco, come in questi giorni di intenso freddo, o quando si utilizza legna piú piccola che genera una fiamma alta che fa aumentare rapidamente la temperatura in canna fumaria. In seguito l’incendio si propaga lentamente verso l’alto. Per questo l’intervento piú rapido per diminuire la forza dell’incendio, é quello di ostacolare l’accesso dell’arianel caminetto, ad esempio chiudendo il vetro del caminetto, o se questo é del tipo aperto, cercare di chiudere la “bocca” con una coperta bagnata con acqua (affinché non prenda fuoco essa stessa aggravando la situazione) avendo cura di tenerla sempre umida.

Comunque la cosa migliore da fare, per prevenire un rischio da incendio di canna fumaria, é di far costruire da persone competenti la canna stessa in modo che resista a tale evento, controllando che sia installato un adeguato taglia fiamma e che la canna sia montanta a norma di legge.

ghevio Tetto in fiamme
Tetto in fiamme a Ghevio
PUBBLICITA\'