Davide Caffoni e Massimo Minazzi hanno vinto la prima edizione del Rally Day 2Laghi. Il driver ossolano, al debutto in S1600, ha avuto il primo successo assoluto su Renault Clio. Il podio è stato completato dai bresciani Tosini e Peroglio su Clio R3, terzi invece Gianesini e Solari su Clio S1600 TopRally. Dei 92 equipaggi partiti, in 74 sono arrivati al palco di San Maurizio d’Opaglio. La prima edizione del Rally Day 2Laghi si è disputata nelle giornate di ieri, 12 aprile e oggi, 13 aprile. Rally di due tappe tra Sovazza, Armeno e il Mottarone. Eccezionale l’affluenza del pubblico a questo primo anno di Rally su questo tracciato. Soddisfazione degli organizzatori che grazie alla Pentathlon Motor Team, alla Twister Corse e al gruppo Mediolanum sono riusciti a realizzare il sogno di tanti appassionati del nostro territorio.

Il podio: Davide Caffoni, al debutto in S1600, ha colto la sua prima vittoria in carriera, vittoria dedicata alla memoria del fratello scomparso alcuni anni fa. Con il navigatore di Pella Massimo Minazzi, Davide “Dade” Caffoni non ha lasciato scampo agli avversari: dopo cinque scratch su altrettante prove speciali, la Clio di Caffoni ha staccato il primo equipaggio inseguitore di ben 22″. “Sono contento – ha dichiarato scherzosamente Caffoni – non pensavo di poter vincere tutte le prove; magari sono gli altri che sono andati un po’ adagio. Dopo dei secondi e terzi posti al 111′ ci tenevo a vincere sulle strade amiche e ce l’ho fatta: grazie a Balbosca e alla scuderia New Turbomark per l’appoggio”. Secondo posto per i bresciani Luca Tosini e Roberto Peroglio che su strade a loro nuove sono riusciti a raggiungere le zone alte della classifica con la Clio R3 di proprietà ma curata dalla Gima. Medaglia di bronzo per il valtellinese Marco Gianesini e il varesino Fulvio Solari su Clio S1600 TopRally con una gara sotto le aspettative. Il distacco finale era di 22’9.

Fuori per un soffio dal podio il team del massinese Enrico Riccardi. Quarto su Subaru Impreza con il navigatore comasco Alberto Contini, il team Riccardi è arrivato però primo tra i 4×4. Quinti Spataro e Soldati su Clio R3 SpeedRally che dopo aver assaporato il podio hanno dovuto abbandonare le speranze per una foratura all’ultima speciale.

Tra i rammaricati speciali i fratelli Margaroli. Massimo, con Mario Cerutti su Mitsubishi N4 ha toccato in Ps1 perdendo troppo tempo, mentre Fabrizio, con Dresti su Clio R3 Gima ha forato due volte su Mottarone 1 e 2. Anche il locale Silvano Patera è tra gli esclusi eccellenti. Con Manuela Laffranchi su Clio R3 Erreffe, Silvano puntava ad un ruolo da protagonista, ma mille inconvenienti, tra cui l’urto anteriore alla Ps2, gli hanno tolto questa gioia.

Sara Visconti e Michela Castelli su Citroen Saxo N2 vincono la Coppa delle Dame. Il premio all’equipaggio più spettacolare se lo aggiudicano Rizzo e Pittella su Citroen C2 Autotecnica2 che sono riusciti ad entusiasmare il pubblico e a vincere nella loro classe. Il Trofeo Francesco Pozzi è stato assegnato al vincitore assoluto Caffoni. Premio miglior scuderia alla New Turbomark che può vantare tre equipaggi tra i più veloci – Caffoni, Tosini e Spataro.

Per il programma, il regolamento e altre informazioni clicca qui.

rally day 2 laghi

PUBBLICITA\'